Emblema, un forum a Salerno per contratti tra imprese e ricercatori

49

 

“Il Forum della Borsa della Ricerca mira a favorire il contatto diretto tra il mondo della ricerca e quello delle imprese, per creare occasioni concrete di trasferimento di tecnologia ed innovazione a livello nazionale. Quest’anno avremo presenze da 12 regioni italiane, 65 tra investitori e grandi imprese, 22 atenei italiani coinvolti, 370 progetti di ricerca e oltre 800 appuntamenti da realizzare. Siamo pronti a farli dialogare ed a svolgere il nostro ruolo di facilitatori. L’esperienza ci insegna che da ogni edizione del forum sono nate almeno 100 collaborazioni: crediamo che start up, aziende e istituzioni approfitteranno di questo appuntamento per discutere di progetti di ricerca e crescita delle realtà del territorio”. Lo ha detto Tommaso Aiello, direttore generale Fondazione Emblema, presentando a Napoli il Forum della Borsa della Ricerca, co-organizzato con l’Università degli Studi di Salerno col sostegno di Sviluppo Campania e del Ministero per lo Sviluppo Economico, che si terrà dal 22 al 24 maggio presso il Campus di Fisciano (Salerno). “Questo Forum è un modo per creare contatti tra tutti i sistemi produttivi del mondo della ricerca – ha evidenziato Pietro Campiglia, delegato Università di Salerno -. C’è bisogno di innovazione tecnologica da trasferire alle imprese, troppo spesso sono mancati punti di contatto e noi crediamo che gli studenti sono i più adatti a crearne. In questo modo si andrebbe finalmente a completare la filiera della ricerca”. Serena Iossa, responsabile area Sviluppo e Innovazione Sviluppo Campania, ha invece evidenziato: “Come ‘Sviluppo Campania’ abbiamo lanciato una manifestazione d’interesse per selezionare 15 tra aggregati, distretti tecnologici e start up che possano sfruttare questa opportunità per promuovere il loro business. Inoltre siamo pronti ad affiancare la Fondazione Emblema nelle sfide per il trasferimento tecnologico ed il collegamento tra domanda ed offerta”.