Emergenza 118, Ficco (Saues): Il Governo sostenga l’emendamento sul passaggio alle Asl dei medici convenzionati

63
in foto il presidente nazionale del Saues, sindacato autonomo urgenza emergenza sanitaria, Paolo Ficco.

Il governo dimostri realmente volontà politica: se necessario sostenga anche finanziariamente l’emendamento al sostegni bis che consente il passaggio dei medici convenzionati di emergenza territoriale-118 alla dipendenza delle Asl”. Lo afferma il presidente nazionale del Saues, sindacato autonomo emergenza urgenza sanitaria-118, Paolo Ficco, per il quale “esistono ancora dei margini di agibilità politica per il via libera al provvedimento”.

“Diversamente – aggiunge il presidente del Saues – chiediamo al presidente Draghi la costituzione di un tavolo di concertazione per sciogliere i nodi nel più breve tempo possibile: non è accettabile che i medici convenzionati di emergenza territoriale, che svolgono da anni e anni le stesse identiche mansioni dei colleghi dipendenti, non abbiano le stesse tutele”.

“Sia chiaro – conclude Ficco – nessuno pretende privilegio o scorciatoie ma solo il legittimo riconoscimento di professionalità e di diritti più che acquisiti”.