Emergenza incendi in Val di Susa: oltre 100 sfollati

20

Roma, 29 ott. (AdnKronos) – Non si fermano le fiamme in Val di Susa, dove la situazione rimane critica anche a causa del vento, che non sembra voler cessare e continua ad alimentare i roghi. Nel pomeriggio sono arrivati due Canadair a Mompantero, i cui abitanti – circa 120 persone – sono stati tutti sgomberati per timore che il fuoco potesse raggiungere le case, mentre a Susa i circa 200 ospiti di una casa di riposo sono stati fatti evacuare per precauzione. Dalle 17 per motivi di sicurezza l’autostrada A32 è chiusa da Susa a Oulx e da Oulx a Susa.

Intanto prosegue il lavoro della protezione civile regionale del Piemonte contro l’emergenza incendi. Canadair ed elicotteri hanno operato senza sosta anche a Roure, Cumiana, Traversella, Bussoleno, Casteldelfino, Locana e a Demonte. Il fronte del fuoco ha devastato 2000 ettari e distrutto alcune baite.

Sono 11 gli incendi boschivi ancora attivi in Piemonte. Lo fanno sapere in un tweet i Vigili del fuoco spiegando che per il dispositivo di soccorso sono impegnati gli stessi Vigili con 190 uomini.
“Il ministro Minniti ha garantito che tutti i Canadair operativi sono impegnati in Piemonte”, ha detto il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, che continuando i sopralluoghi nelle zone colpite dagli incendi, oggi è stato in visita a Sparone e Locana, Valle Orco. “La copertura finanziaria per intervenire nei soccorsi è garantita e la Regione è vicina ai territori colpiti da questa emergenza”, ha quindi confermato.

Nel frattempo sono atterrati a Genova i due canadair croati, attivati da Bruxelles su richiesta del Dipartimento nazionale di Protezione civile nell’ambito del Meccanismo Europeo di Protezione civile, che andranno a supportate la flotta di velivoli che sta operando nei territori interessati dagli incendi dove attualmente stanno operando oltre 380 Volontari Aib, Antincendi boschivi, con 120 mezzi.