Emergenza psicologica 1 italiano su 4 peggiorato in ultimi 3 anni

17

(Adnkronos) – Aumenta la percentuale degli italiani che dichiara di avere una condizione psichica pessima o cattiva: dal 12% del 2022 al 14% nel 2023. Più di 1 italiano su 4 afferma, inoltre, che il suo benessere psichico è peggiorato negli ultimi 3 anni. Donne, giovani e residenti nel Nord Ovest sono i target più colpiti: questi i primi dati dell’indagine condotta da Fondazione Soleterre ed Emg Different, presentata oggi alla Camera dei deputati da Damiano Rizzi, presidente di Fondazione Soleterre e Fabrizio Masia, Amministratore Delegato Emg Different, alla presenza della deputata Pd Rachele Scarpa.  

Secondo l’indagine di Soleterre, condotta su un campione di 1.010 individui tra i 18 e 74 anni, il 40% degli intervistati ha avuto a che fare con la terapia psicologica per sé o per un suo familiare; tuttavia, nel 49% dei casi ha dovuto interrompere o ridurre le sedute per l’insostenibilità economica: interruzione forzata di un percorso psicologico ritenuto utile dal 78% degli intervistati. I dati raccolti – dettaglia una nota – mostrano anche che, secondo gli italiani il costo ideale di una seduta di terapia dovrebbe essere circa di 38 euro. Il 61% del campione ritiene che se un’associazione offrisse sedute di psicoterapia a 40 euro, questo prezzo sarebbe accettabile e accessibile. Nell’ipotesi di poter aiutare coloro che hanno bisogno di un supporto psicologico ma non se lo possono permettere, il 68% degli italiani dichiara di essere più propenso a rivolgersi ad un’associazione se parte di questi 40 euro fosse devoluto a loro e quasi 1 italiano su 2 sarebbe propenso a pagare loro una seduta di psicoterapia. 

Alla luce dei risultati dell’indagine, per assicurare che il servizio possa essere accessibile a tutta la popolazione, Fondazione Soleterre ha creato una rete nazionale di psicologi e psicoterapeuti, co-finanziata dal Fondo di Beneficenza di Intesa Sanpaolo e Fondation d’Harcourt, per offrire sostegno psicologico su tutto il territorio italiano a prezzo calmierato (40 euro) o in forma gratuita per le categorie più fragili come minori, malati oncologici e pazienti Covid-19, persone con gravi traumi, persone in difficoltà economica. È possibile fissare un colloquio chiamando il numero 335 7711805 o scrivendo una e-mail a psicologo@soleterre.org. 

“Con il sostegno psicologico di Soleterre aiutiamo le persone che si trovano in un momento di bisogno psicologico e li mettiamo al centro dell’attenzione poiché con il loro pagamento di una tariffa calmierata di 40 euro Soleterre sostiene progetti umanitari destinati a bambini malati di cancro in diverse aree del mondo e feriti dalla guerra”, commenta Damiano Rizzi, presidente e fondatore di Soleterre Onlus. “L’approccio terapeutico che unisce le persone coinvolte inizia dall’advertising della campagna in cui i pazienti in trattamento psicologico dicono che ‘grazie ai loro sintomi’ hanno potuto essere di aiuto ad altre persone. L’intenzione è creare un messaggio più forte dello stigma sociale verso chi a causa di episodi di depressione, attacchi di panico, ansia e altri sintomi mentali si trova a soffrire questa situazione. Grazie a Ricky Tognazzi e a Different per essere con noi”, conclude. 

L’indagine di Fondazione Soleterre ha toccato inoltre il tema del bonus psicologo: il 67% degli italiani dichiara di avere sentito parlare del bonus psicologo, ma solo il 3% ne ha usufruito. Tra coloro che seppur conoscendolo non ne hanno usufruito, il 17% non sapeva come richiederlo/ha avuto difficoltà nel richiederlo e al 15% non è stato concesso (per fondi limitati) o non ne aveva diritto.