Enea, la mobilità elettrica arriva sul Vesuvio: 24 colonnine in 7 Comuni

43

Sarà completata entro la fine dell’anno l’installazione di 24 colonnine per la ricarica di veicoli elettrici in 7 Comuni del Parco nazionale del Vesuvio. E’ questo il risultato di un protocollo d’intesa tra Enel X, l’unità del gruppo Enel dedicata allo sviluppo di prodotti innovativi e soluzioni digitali, e sindaci e amministratori dei Comuni di Ottaviano, Palma Campania, Poggiomarino, San Giuseppe Vesuviano, Somma Vesuviana, Striano e Terzigno. L’obiettivo e’ quello di incentivare la mobilita’ sostenibile cittadina, favorendo anche la creazione di percorsi turistici a zero emissioni sul Vesuvio, dedicati al turismo locale ma soprattutto internazionale. L’iniziativa ricade negli obiettivi previsti da un Patto Intercomunale siglato tra gli enti locali nel 2015 e prevede che Enel X si occupi di realizzare e gestire una rete di ricarica elettrica nell’area. “La mobilità elettrica – ha spiegato all’agenzia Dire Massimiliano Costantini di Enel X – costituisce uno strumento di attrazione e valorizzazione per territori come questo, a fortissima vocazione turistica. Sottoscrivendo un protocollo d’intesa con i Comuni, realizziamo una rete che coinvolgera’ i principali punti d’interesse naturalistico e ambientale, con un forte stimolo a incentivare i percorsi turistici”.
Con l’intesa siglata stamattina nel palazzo Mediceo di Ottaviano, sede dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, sale a 35 il numero di Comuni che in Campania hanno gia’ sottoscritto l’accordo con Enel X per l’installazione di oltre 175 colonnine sul territorio regionale. “Ma l’obiettivo – sottolinea Costantini – e’ di rispondere sempre a tutte le richieste che arriveranno, in Campania come nel resto d’Italia”. Enel, infatti, promuove un piano quinquennale per l’installazione di 14mila colonnine di ricarica entro il 2022. Sono stati gia’ promossi accordi per oltre 13mila infrastrutture di ricarica, di cui 4300 gia’ firmati. Ad oggi, le nuove colonnine pubbliche installate nell’ambito del nuovo piano nazionale di Enel orientato allo sviluppo della mobilita’ sostenibile sono 737, per un totale di 1458 nuovi punti di ricarica. “Vogliamo dare un forte impulso per la diffusione della mobilita’ elettrica – aggiunge Costantini – e una rete infrastrutturale di ricarica estesa ai principali luoghi di interesse artistico e naturalistico, come faremo nei 7 Comuni del Vesuvio, rappresenta una leva importante per contribuire allo sviluppo del settore, migliorandone la qualita’ dell’offerta con una notevole riduzione dell’inquinamento acustico e atmosferico”.