Energia da fusione, via al “Soft Innovation Prize”: premi in palio per 100mila euro

44

Fino al 18 gennaio 2022 è possibile candidarsi al “Soft Innovation Prize”, un’iniziativa della Commissione europea che mira ad identificare le migliori soluzioni alle sfide della realizzazione dell’energia da fusione.

Sfruttare l’energia da fusione potrebbe fornire energia sostenibile in modo quasi illimitato, per soddisfare le esigenze di una popolazione mondiale sempre in crescita. In quest’ottica, il Premio vuole stimolare tale innovazione e promuovere una cultura imprenditoriale nella ricerca sulla fusione.

Possono partecipare al bando ricercatori, gruppi di ricerca o attori dell’industria, che presentino qualsiasi innovazione fisica o tecnologica che sia stata sviluppata nella ricerca sulla fusione a confinamento magnetico e che abbia un potenziale di mercato o sia stata adottata (o riconosciuta) dall’industria per essere ulteriormente sviluppata per il mercato.

Verranno selezionati tre vincitori a cui verranno assegnati premi di, rispettivamente, 50.000, 30.000 e 20.000 euro. Il premio Soft Innovation sarà assegnato durante il 32° Symposium on Fusion Technology (SOFT) a settembre 2022.

Le candidature vanno inviate attraverso il Funding&Tender Opportunities Portal entro il 18 gennaio 2022.