Energia geotermica, Graded in mostra al Wetex di Dubai con il nuovo progetto di ricerca

35

Si è tenuto da martedì 5 a giovedì 7 ottobre Wetex Dubai, la fiera internazionale dedicata all’ambiente, all’acqua, all’energia e alla tecnologia ospitata presso il Dubai Exhibition Centre. Graded, azienda napoletana del settore energetico, ha portato all’evento la propria esperienza nel mondo delle rinnovabili, con un focus sul progetto di ricerca innovativo in materia di geotermia sviluppato in collaborazione con il RIT (Rochester Institute of Technology) di Dubai. Obiettivo del progetto è aprire la strada a un nuovo concetto di energia che utilizza la potenza della terra permettendo di risparmiare in termini di consumi, spazi e manutenzione.
L’idea di “esportare” negli Emirati una sperimentazione sulla geotermia in Graded è nata nel 2019, a seguito dell’interesse suscitato durante la presentazione alla Fiera Wetex di Dubai da un altro progetto di ricerca, Geogrid, avviato in Campania nel 2015 in collaborazione con i massimi esperti del settore (INGV, il CNR, Università Parthenope, Federico II, Università del Sannio, Università della Campania, Smart Power System, e una serie di imprese con Graded capofila).
A far propendere per il Medio Oriente come possibile mercato di sbocco sono state soprattutto posizione geografica e condizioni climatiche ottimali per questa fonte energetica: la temperatura, costante durante la notte e il giorno, suggerisce, infatti, l’opportunità di aumentare l’efficienza del sistema di raffreddamento tradizionale sostituendolo con sonde geotermiche. L’utilizzo della geotermia permette, infatti, di avere a disposizione un ‘serbatoio’ termico a temperatura costante durante l’intero arco dell’anno a costo zero.
A presidiare gli stand del Wetex l’ingegnere Graded Giada Boudekji.