Energia pulita, partnership con il Giappone: fino a 50 mln di yen ai progetti di ricerca

65

L’organizzazione giapponese NEDO ha aperto un bando per progetti di ricerca e sviluppo inerenti le tecnologie energetiche pulite.

Il bando è rivolto a enti di ricerca e università giapponesi che dovranno obbligatoriamente presentare progetti di R&S in cooperazione con partner istituzionali. I progetti potranno affrontare le seguenti tematiche: sviluppo di tecnologie innovative che possono contribuire a realizzare l’industrializzazione del riciclo del carbonio, come la separazione e la cattura di CO2 a basso costo e la produzione di materiali utili: Sviluppo di tecnologie innovative per la significativa promozione ed espansione dell’utilizzo dell’idrogeno; sviluppo di tecnologie innovative di immagazzinamento dell’energia sia per la creazione di batterie a basso costo e durevoli che per l’immagazzinamento di calore per un uso efficace dell’energia rinnovabile variabile; sviluppo di materiali e componenti innovativi che permettono la riduzione di massa di CO2 attraverso l’implementazione su larga scala-

I progetti potranno ricevere un contributo massimo di 50 milioni di yen all’anno.La scadenza per partecipare è il 16 aprile 2021.