Energie per l’Italia, Parisi: Il modello di sviluppo di De Luca è dannoso

132
in foto Stefano Parisi

“La gente è arrabbiata e non vota perchè chi ci governa non è in grado di avere una prospettiva. Dobbiamo togliere loro ogni alibi. Dobbiamo andare in Europa a chiedere meno tasse per il Sud in modo che i territori possano entrare in competizione”, lo ha detto Stefano Parisi alla chiusura dell’evento di Energie per l’Italia, organizzato alla Reggia di Portici. “Qual è il modello di sviluppo di De Luca, fare 200 mila assunzioni pubbliche? Sarebbe l’ennesimo danno per il Sud: più tasse e più spesa pubblica. Lo sviluppo si fa creando le condizioni perché le imprese investano, dando tempi certi e più veloci per ottenere le autorizzazioni e certezza del diritto”, ha concluso Stefano Parisi.