Eni, riduzione costi senza taglio posti

37

(ANSA) – ROMA, 6 APR – “I 2,5 miliardi di riduzione dei costi che abbiamo annunciato saranno fatti senza tagliare un posto di lavoro. Questo è importante dirlo”. Lo ha affermato l’ad dell’Eni, Claudio Descalzi, nel corso di un’audizione alle commissioni riunite Attività produttive della Camera e Industria del Senato. “Nei prossimi quattro anni la spesa sulla parte ambientale (dell’Eni, ndr) in Italia passerà dal 36% al 40%”, ha poi annunciato Descalzi, spiegando che “l’Italia è il secondo Paese in termini di investimenti. Dal 2009 al 2015 abbiamo consuntivato una spesa pari a 17,2 miliardi in Italia, fatta di investimenti e costi operativi. Il 36% di questa spesa è stata messa in safety e ambiente, anche bonifiche. Nei prossimi 4 anni investiremo in Italia 8,4 miliardi, con una spesa sulla parte ambientale che passa da 36% a 40%”.
   

(ANSA) – ROMA, 6 APR – “I 2,5 miliardi di riduzione dei costi che abbiamo annunciato saranno fatti senza tagliare un posto di lavoro. Questo è importante dirlo”. Lo ha affermato l’ad dell’Eni, Claudio Descalzi, nel corso di un’audizione alle commissioni riunite Attività produttive della Camera e Industria del Senato. “Nei prossimi quattro anni la spesa sulla parte ambientale (dell’Eni, ndr) in Italia passerà dal 36% al 40%”, ha poi annunciato Descalzi, spiegando che “l’Italia è il secondo Paese in termini di investimenti. Dal 2009 al 2015 abbiamo consuntivato una spesa pari a 17,2 miliardi in Italia, fatta di investimenti e costi operativi. Il 36% di questa spesa è stata messa in safety e ambiente, anche bonifiche. Nei prossimi 4 anni investiremo in Italia 8,4 miliardi, con una spesa sulla parte ambientale che passa da 36% a 40%”.