Eni: Tesoro avvia accelerated book building per cessione 2,8%

18

Milano, 15 mag. (askanews) – Il Tesoro ha avviato una procedura accelerata di raccolta ordini (Accelerated book building) per la cessione di 91.965.735 azioni ordinarie di Eni, corrispondenti a circa il 2,8% del capitale sociale della società, attraverso un consorzio di banche costituito da Goldman Sachs, Jefferies e Ubs in qualità di joint global coordinators e joint bookrunners, con l’obiettivo di promuovere il collocamento delle azioni presso investitori qualificati in Italia e investitori istituzionali esteri. Lo comunica il Mef.

Nell’ambito dell’operazione, il Tesoro si è impegnato con i joint global coordinators e joint bookrunners a non vendere sul mercato ulteriori azioni della società per un periodo di 90 giorni senza il consenso degli stessi joint global coordinators e joint bookrunners e salvo esenzioni, Come da prassi di mercato.

I termini finali dell’operazione saranno comunicati al termine del collocamento.