Enpam, nuovo bando per medici e dentisti: 42,5 milioni per mutui sulla prima casa e studi professionali

217

Prende il via il bando Enpam per la concessione di mutui per la prima casa o lo studio professionale riservati ai medici e ai dentisti. Gli iscritti all’ente previdenziale potranno usufruire complessivamente di 42,5 milioni di euro, di cui 27,5 milioni per l’acquisto o la ristrutturazione della prima casa e i restanti 15 milioni per lo studio professionale. “L’ente e’ felice di continuare su questa linea che ha intercettato gia’ le necessita’ di molti iscritti- ha dichiarato il presidente dell’Enpam Alberto Oliveti- Con i mutui l’ente di previdenza vuole offrire un’opportunita’ di accesso al credito anche a quegli iscritti che normalmente hanno difficolta’ ad accendere un mutuo presso una banca, prevedendo per tutti, e in particolare per i giovani, requisiti piu’ flessibili e una maggiore attenzione alla valutazione delle domande”. I mutui Enpam possono anche essere chiesti per sostituirne uno esistente: un modo per permettere ai professionisti, specie i piu’ giovani, di beneficiare di condizioni migliori. L’importo massimo e’ di 300mila euro, a un tasso fisso del 2,5 per cento per gli under45 e del 2,9 per cento per tutti gli altri richiedenti. In caso di mutui ipotecari erogati per la sola esecuzione di lavori di manutenzione ordinaria o ristrutturazione, l’importo massimo del mutuo e’ limitato a 150mila euro.

REQUISITI
A tutti gli iscritti e’ richiesto un reddito lordo del nucleo familiare non inferiore a 32.622,85 euro. Per gli iscritti con eta’ inferiore a 45 anni e – indipendentemente dall’eta’ – per i corsisti di medicina generale e per gli specializzandi, il requisito di reddito scende a 26.098,28 euro. Il bando favorisce ulteriormente i giovani con meno di 35 anni che lavorano con partita Iva in regime agevolato; per loro e’ piu’ facile rientrare nei valori minimi del reddito che consente di accedere al muto essendo la soglia spostata a soli 20mila euro. Per tutti i giovani con eta’ non superiore ai 35 anni un ulteriore vantaggio e’ dato dalla possibilita’ di scegliere il calcolo piu’ favorevole per la verifica del reddito lordo minimo potendo conteggiare la media del reddito del proprio nucleo familiare degli ultimi due o tre anni (2016-2017 o 2015-2016-2017) oppure il reddito del solo 2017. L’accesso al credito rientra nel programma Quadrifoglio, il sistema di welfare strategico con il quale l’Enpam punta a facilitare la vita lavorativa degli iscritti e rinsaldare il patto generazionale.

DOMANDE
Le domande di mutuo potranno essere presentate fino alle ore 12 del 14 maggio 2018 attraverso l’area riservata del sito della Fondazione. Tutte le informazioni sono disponibili alla pagina www.enpam.it/mutui.