Entra in negozio, scatta e condividi. L’app di una startup napoletana premia le azioni ‘social’ dei clienti

208

 

Fare shopping nel proprio negozio preferito, scattare foto e condividerle sui social network ricevendo in cambio premi e buoni sconto. Oggi i clienti di oltre quaranta esercizi commerciali napoletani possono farlo scaricando Prizeme, l’app per Android e iOS sviluppata da QuiCon, startup partenopea che dal 2014 mette in campo progetti innovativi legati al marketing di prossimità. L’azienda – che quest’anno si è trasferita da Piazza Borsa a Via Coroglio, nell’Incubatore Campania NewSteel nato dall’accordo tra Città della Scienza e Università “Federico II” – ha rivolto l’attenzione inizialmente al B2B, realizzando la “piattaforma QuiCon, che gestisce i beacon, trasmettitori 4.0 che consentono di mappare la posizione degli utenti indoor – spiega a IlDenaro.it Marco De Landro, cofondatore e CFO della startup –. La mente che c’è dietro al progetto è il nostro CTO Vincenzo Chianese: da lui è partita l’idea di creare la piattaforma, che permette di condividere contenuti audio, video o testuali sugli smartphone degli utenti che passano in prossimità di trasmettitori beacon e che hanno il bluetooth attivo. Siamo partiti molto bene con il Vulcano Buono, il primo centro commerciale in Italia ad utilizzare i beacon, e poi ci siamo verticalizzati anche sui beni culturali. Più che di proximity marketing noi parliamo di proximity experience, perché i contenuti condivisi sono di qualunque tipo”.
Con Prizeme l’azienda si è focalizzata stavolta sul Business to Consumer: “Siamo andati verso la gamification and fidelity – continua De Landro – e abbiamo creato un prodotto di fedeltà, un’app scaricabile da Apple Store e Google Play che in due mesi ha raggiunto più di duemila download. Anche in questo caso utilizziamo la nostra piattaforma di proximity experience: i negozi affiliati al circuito ricevono il trasmettitore beacon, vengono inseriti nella piattaforma e possono remunerare attraverso punti, i prizy, le persone che compiono determinate azioni”. Una volta scaricata l’applicazione l’utente riceve una segnalazione riguardo “ai negozi nei dintorni che permettono di raccogliere punti. Quando è dentro può fare un check-in, una sorta di registrazione automatica attraverso l’app, guadagnando punti esperienza che sbloccano la seconda possibilità di gioco, ovvero quella di fare foto da condividere sui social. Il terzo modo per ottenere punti è fare acquisti”. L’insieme di tutti i punti guadagnati si converte in premi messi in palio dagli stessi negozianti, oppure “può essere speso per comprare buoni offerti da noi”. Al momento fanno parte del circuito 45 esercizi sparsi tra il Vomero, Via Chiaia e Via Toledo, nei settori abbigliamento e accessori, beauty e ristorazione. “Vorremmo provare a offrire gratuitamente il servizio a tutte le librerie di Napoli, che stanno vivendo un momento di difficoltà”.