Ercolano, associazione antiracket nelle strade dello shopping per dire no al pizzo

78

Una passeggiata per ribadire vicinanza ai commercianti e per offrire disponibilità e assistenza a chiunque sia vittima di richieste estorsive. Ad Ercolano (Napoli) volontari dell’associazione antiracket ‘Ercolano per la legalita” si sono messi in cammino questa mattina tra le strade dello shopping (via Panoramica, via Venuti e via Pugliano) insieme a rappresentanti dell’amministrazione comunale e alle forze dell’ordine per sensibilizzare gli operatori commerciali a denunciare eventuali richieste di pizzo anche a ridosso delle festività, quando gli emissari del racket potrebbero passare a riscuotere la tassa della tranquillità. I volontari lungo il percorso e nei negozi hanno distribuito volantini con le finalità dell’associazione.
“Non ci stanchiamo mai di partecipare a iniziative come queste – ha detto il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto – dopo l’importante lavoro della magistratura, delle forze dell’ordine e dei commercianti grazie ai quali la camorra è stata decapitata. Può sembrare superflua questa passeggiata invece ritengo che essa abbia un valore simbolico eccezionale: lì dove prima passeggiavano i clan armati a chiedere il pizzo, adesso a Pasqua e Natale passeggiano le istituzioni, l’antiracket, forze dell’ordine”.
“In questo periodo erano i clan ad andare nei negozi per le richieste estorsive”, ha aggiunto Pasquale Del Prete, presidente dell’associazione ‘Ercolano per la legalita”. “Ma da una decina di anni ci siamo sostituiti a loro con le nostre passeggiate attraverso le quali portiamo il nostro sostegno agli operatori commerciali. Una vera propria rivoluzione culturale”.