Ericsson, lunedì sciopero di 8 ore
E martedì nuovo vertice al Mise

42

Lunedì prossimo, 23 febbraio, si svolgerà un nuovo sciopero di 8 ore delle lavoratrici e dei lavoratori della Ericsson di Marcianise contro la cessione dello stabilimento alla multinazionale americana Jabil. Lo Lunedì prossimo, 23 febbraio, si svolgerà un nuovo sciopero di 8 ore delle lavoratrici e dei lavoratori della Ericsson di Marcianise contro la cessione dello stabilimento alla multinazionale americana Jabil. Lo riferisce la Fiom. Roberta Turi, segretaria nazionale Fiom, e Massimiliano Guglielmi, segretario generale della Fiom di Caserta, riferiscono che alle 9,30 è previsto il concentramento a piazza Matteotti a Napoli, da lì partirà un corteo che arriverà davanti alla sede della Regione Campania, dove è previsto un incontro con l’assessore al Lavoro. Il corteo sarà aperto dalle lavoratrici dello stabilimento, incontrate pochi giorni fa dalla presidente della Camera Laura Boldrini, che sfileranno con il loro camice da lavoro. La Fiom auspica che “da lunedì anche la Regione Campania prenda una posizione chiara sulla decisione di Ericsson di abbandonare lo stabilimento di Marcianise e intervenga sulla multinazionale e sul Governo, a fianco dei lavoratori in lotta, per difendere questo importante presidio industriale. Martedì 24 è convocato un incontro al ministero dello Sviluppo economico con la presenza anche delle due multinazionali“.