Esperti in turismo culturale
Nuovo corso al Suor Orsola

36

Formare un esperto con elevate competenze nella progettazione di itinerari turistici tematici, nella valorizzazione dei centri storici e nella definizione di temi per la promozione del patrimonio culturale di Napoli e Formare un esperto con elevate competenze nella progettazione di itinerari turistici tematici, nella valorizzazione dei centri storici e nella definizione di temi per la promozione del patrimonio culturale di Napoli e della Campania. È questo l’obiettivo del corso di perfezionamento e alta formazione in “Guida e progettazione di itinerari turistici”, ideato e promosso dall’Università Suor Orsola Benincasa, che per quest’anno ha lanciato un’edizione speciale dedicata alla “tutela e conoscenza di un Patrimonio dell’Umanità”. “Uno dei principali temi di studio – anticipa Pasquale Rossi, Coordinatore Scientifico del corso – sarà il centro storico di Napoli Patrimonio dell’Umanità certificato dall’Unesco che, proprio per la sua straordinaria ricchezza architettonica, artistica e archeologica e per la sua specifica stratificazione storica rappresenta un cantiere di studio per proporre una qualificata e adeguata fruizione turistica”. Saranno tantissimi i siti oggetto delle lezioni itineranti: dalla Costiera Amalfitana al Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, con i siti archeologici di Paestum, Velia e la Certosa di Padula. Accanto alle lezioni frontali di diverse discipline (dalla Storia della città e del territorio alla Letteratura di viaggio, dall’Archeologia nella città contemporanea alla Storia dell’arte, dalla Progettazione di itinerari turistici all’Analisi della cartografia storica), avrà un cospicuo numero di visite di studio (sempre con ingresso gratuito) in diverse aree museali: Museo Nazionale di Capodimonte, Museo Civico di Castel Novo, Orto Botanico di Napoli e un focus speciale sulla cittadella monastica di Suor Orsola, in procinto di divenire “Patrimonio dell’Umanità” certificato dall’Unesco come paesaggio e patrimonio culturale che conserva un ruolo sociale attivo nella società contemporanea. Una specifica sezione di studio sarà dedicata anche ai patrimoni immateriali dell’umanità come la Dieta Mediterranea, che proprio all’Università Suor Orsola Benincasa è oggetto degli studi internazionali del MedEatResearch, il Centro di Ricerche Sociali sulla Dieta Mediterranea diretto dall’antropologo Marino Niola. “Il legame tra Beni Culturali e Turismo – evidenzia Rossi – rappresenta una grande occasione di sviluppo economico non ancora ben espressa e nel contempo un’importante affermazione di un’identità culturale rivolta a un’idea di conservazione attiva e di fruizione del territorio, che saranno alla base dei percorsi formativi di questo corso basato su innovazione didattica ed esperienze di apprendimento sul campo”. Il Corso si svolgerà da Novembre 2014 (con lectio inauguralis Giovedì 6 Novembre alle ore 15) ad Aprile 2015, con due appuntamenti settimanali pomeridiani presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Esso è aperto a 50 laureati (con laurea almeno triennale) di ogni disciplina, che dopo il conseguimento del titolo saranno seguiti individualmente dall’Ufficio di Job Placement dell’Ateneo. Il termine per la presentazione della domanda di iscrizione (con procedura online) è fissato al 31 Ottobre.