Esulta per morte macellaio a Trebes: condannata vegana

42

Parigi, 29 mar. (AdnKronos) – E’ stata condannata a sette mesi di carcere con la condizionale per “apologia di terrorismo” la militante vegana che si era rallegrata su Facebook per l’uccisione di un macellaio durante l’attacco terrorista di venerdì scorso in un supermercato di Trèbes. Lo riferisce France Info.

La donna è comparsa oggi davanti al tribunale di Saint-Gaudens, la cittadina della Francia meridionale dove risiede. In aula ha rivendicato il suo impegno per la causa animalista. Pur non esprimendo pubblicamente il suo rincrescimento, ha detto di essersi scusata privatamente con la famiglia della vittima. La militante vegana aveva provocato forti reazioni di protesta sul web dopo il suo post su Facebook sulla morte del macellaio Christian Medves. “Siete scioccati che un assassino venga ucciso dai terroristi, io no, ho zero compassione per lui, c’è ancora una giustizia”, aveva scritto la donna, che è stata sottoposta ieri sera a detenzione cautelare.

Proprio oggi si sono svolte le esequie private delle quattro vittime dell’attacco: oltre a Medves sono rimasti uccisi Jean-Michel Mazieres, Hervé Sosna e il gendarme eroe, Arnaud Beltrame. Questa mattina le tre vittime civili sono state ricordate a Trèbes, alla presenza del primo ministro Edouard Philippe e del titolare dell’Interno, Gerard Collomb. Ieri il presidente della repubblica Emanuel Macron ha reso omaggio all’eroismo di Beltrame con una cerimonia a Les Invalides, il complesso monumentale a Parigi dove sono ricordati coloro che hanno dato la vita per la nazione. Beltrame aveva preso il posto di una donna ostaggio del terrorista, con un gesto che ha commosso tutta la Francia.