Etica, libertà, responsabilità civile

31

Afferma Maria: “La crisi in atto porta a una mutazione profonda, che riguarda non solo la politica, l’economia, la cultura, ma la nostra vita quotidiana. Tutto sembra essere fuori controllo, la democrazia che abbiamo costruito è precaria e la crisi si sviluppa nel cono della sua ombra, sfruttando e ingigantendo le sue debolezze. Travolge le nostre società e le nostre singole vite”. Non ci sono regole per costruire un’etica civile; quali modelli teorici e di azione possiamo mettere in atto per opporci alla disumanizzazione in cui siamo purtroppo immersi ?. Forse, le uniche categorie possibili – sulle orme di una morale laica – sono quelle dell’ascolto, della condivisione, del coinvolgimento, le più vicine a creare un senso di esistenza?