Etoro e Plus500: pregi e difetti dei top broker europei

124

La crescita del trading online e del numero di investitori indipendenti ha favorito l’aumento dei broker online, con 242 operatori autorizzati secondo le rilevazioni della Consob nel 2019 e un incremento dell’83% rispetto al 2018. I top broker europei consentono di investire sui mercati finanziari in modo autonomo, applicando commissioni basse e mettendo a disposizione strumenti digitali evoluti per l’analisi tecnica e la compravendita di titoli.

Il forte interesse degli italiani per il trading online non deve far abbassare la guardia, ricordandosi dell’importanza di adottare un approccio serio e professionale, puntare sulla formazione professionale e affidarsi esclusivamente a società certificate. Scopriamo quali sono pregi e difetti dei principali broker online, in particolare analizzando l’offerta di eToro e Plus500, due tra i player più prestigiosi in questo settore.

Il social trading di eToro per i trader principianti

eToro è senza dubbio il broker online più gettonato dai trader alle prime armi, infatti mette a disposizione tantissimi servizi per chi vuole cominciare ad investire in modo indipendente. Uno degli strumenti di maggior successo è sicuramente il conto di trading simulato proposto dall’azienda, uno dei migliori in assoluto come si evince dalle opioni sul conto demo di etoro degli esperti di Meteofinanza.com.

Si tratta di un’opzione utile per imparare a fare trading online in un ambiente sicuro, per apprendere l’analisi tecnica e i meccanismi dei mercati finanziari prima di iniziare ad investire con dei soldi veri. Allo stesso tempo il broker offre il social trading, una funzionalità molto in voga tra i principianti e chi ha poco tempo a disposizione, con la quale è possibile copiare le strategie d’investimento dei top trader della piattaforma replicando le operazioni in modo parziale o integrale.

Un altro servizio molto apprezzato sono i CopyPortfolios, portafogli d’investimento tematici gestiti da analisti esperti con asset scelti tramite sistemi di intelligenza artificiale, per diversificare il capitale minimizzando il rischio anche senza particolari competenze in ambito finanziario. Inoltre eToro propone zero commissioni sugli investimenti azionari, costi bassi sugli eseguiti e tecnologie evolute per lo studio dei mercati, con una buona scelta di titoli su cui investire.

La proposta di Plus500 per il trading CFD

Come emerge da recensione e opinioni del broker plus500 di Borsainside.com, sito web che si occupa principalmente di Borsa e trading online, il broker è un punto di riferimento nel settore per chi investe nel trading Forex con i CFD, strumenti finanziari derivati che consentono di aprire posizioni long e short al rialzo o al ribasso. Il mercato valutario è senz’altro un comparto complesso, allo stesso modo sono in forte crescita i trader che investono sui cambi per speculare sulle variazioni dei prezzi.

Al pari di eToro, anche Plus500 è un broker autorizzato ad operare in Europa, una società affidabile in possesso della certificazione CySEC e adeguata alle direttive europee MiFID. Oltre al Forex, l’azienda consente di fare trading con i CFD su tantissimi asset differenti, come azioni, indici, materie prime, ETF e criptovalute, con la proposta di piattaforme avanzate per l’analisi tecnica e app per controllare i mercati anche da smartphone e tablet.

Il broker online mette a disposizione un conto demo gratuito per consentire ai trader di sperimentare i suoi servizi finanziari senza rischi, applica spread minimi sugli eseguiti e garantisce un’esecuzione degli ordini rapida anche direttamente dai grafici. Un aspetto importante è la presenza di conti separati, per garantire maggiore sicurezza ai fondi dei clienti, inoltre permette di impostare tantissimi parametri per la gestione del rischio come stop loss, trailing stop e stop limit.

Vantaggi e svantaggi dei broker europei

I top broker europei come eToro e Plus500 offrono servizi affidabili per chi vuole investire sui mercati finanziari in modo autonomo, infatti si tratta di società provviste di licenze riconosciute e in grado di vanta un’ottima reputazione nell’ambiente. Ovviamente le regolamentazioni comunitarie comportano una serie di limitazioni per i trader europei non professionisti, tra cui una leva finanziaria più bassa rispetto a quella consentita fuori dalla UE, restrizioni il cui obiettivo è assicurare una maggiore tutela degli investitori.

Allo stesso tempo queste misure offrono elevati standard qualitativi per i trader italiani, soprattutto per quanto riguarda la protezione della privacy e le garanzie sui fondi depositati presso le società d’intermediazione finanziaria. Ad ogni modo, ogni broker online offre servizi specifici per un tipo di clientela particolare, ad esempio con eToro che si rivolge specialmente ai trader principianti mentre Plus500 punta su investitori più esigenti ed esperti.

Nel complesso, fare trading online con questi operatori è sicuro, infatti sono vincolati al monitoraggio della Consob e dei principali istituti di sorveglianza europei. Dopodiché è necessario mantenere un approccio prudente e investire in modo consapevole, rafforzando le proprie competenze tecniche per muoversi in modo adeguato nel trading finanziario. Senz’altro si tratta di un settore ad alto potenziale, tuttavia è fondamentale gestire il rischio in maniera corretta e capire come fare trading in modo sostenibile nel lungo periodo.