European Fuel Cell 2017: si chiude a Napoli il tour delle auto a idrogeno

178

di Paola Ciaramella

Si conclude a Napoli il viaggio della Hyundai IX35 e della Toyota Mirai alimentate a idrogeno: le due auto sono approdate ieri sera in Piazza del Plebiscito per la settima edizione della European Fuel Cell Technology & Applications Piero Lunghi Conference, evento dedicato alle energie green e alla mobilità sostenibile in programma da oggi, 12 dicembre, fino a venerdì 15, organizzato da Atena Distretto Alta Tecnologia Energia Ambiente, Enea, Università “Parthenope” di Napoli e Università di Perugia. Le vetture sono partite il 4 dicembre da Bruxelles per l’Hydrogen Tour, un viaggio attraverso l’Europa che nei giorni scorsi ha fatto tappa anche a Bolzano – dove c’è l’unico distributore pubblico di idrogeno in Italia –, a Firenze e a Roma e che nel nostro Paese è stato reso possibile soltanto dalla disponibilità di alcuni produttori privati, che hanno assicurato alle due automobili il pieno del carburante ecologico. Oggi e domani le auto saranno in mostra davanti al Palazzo Reale per l’Hydrogen exhibition, insieme ai prototipi e ai sistemi di piccola potenza sviluppati dal consorzio Atena Scarl nei laboratori del Dipartimento di Ingegneria della “Parthenope”. Tra questi HyBike, bicicletta elettrica a pedalata assistita che raggiunge percorrenze superiori a 120 km, grazie ad un sistema energetico innovativo con celle a combustibile alimentate ad idrogeno che garantisce prestazioni irraggiungibili con le tradizionali batterie. L’idrogeno è contenuto in cartucce ad idruri metallici che consentono più di 1000 cicli di ricarica e può essere prodotto con un piccolo elettrolizzatore alimentato da un pannello fotovoltaico, rendendo sostenibile l’intera filiera. HyBike è stata realizzata in tre versioni: la Touring, una bici da passeggio che grazie a un sensore di movimento sui pedali assicura il massimo comfort e il minimo sforzo, la Sport MB250, una mountain bike con un sensore di coppia al pedale che modula la potenza elettrica erogata in funzione dello sforzo applicato, e la Sport MB500, quasi un miniscooter con comando manuale che regola l’assistenza alla pedalata – nelle versioni ‘Sport’ il pieno di idrogeno può essere effettuato anche in pochi secondi, sostituendo le cartucce.

In mostra ci saranno, ancora, HyScooter, motociclo elettrico alimentato con un sistema di propulsione ibrido che utilizza le celle a combustibile, per aumentare autonomia e vita delle batterie al litio, ed è capace di viaggiare a circa 45 km/h per oltre 100 km in condizioni di normale utilizzo, e HyBiga, veicolo a idrogeno per la movimentazione di carrelli e il trasporto merci, che assicura la possibilità di trainare carrelli con carichi fino a 2000 kg per brevi periodi e fino a 800 kg per tutto il giorno, con un’autonomia che può essere aumentata variando il numero di cartucce installate fino ad un massimo di 16 ore. Giovedì 14 e venerdì 15 dicembre l’Hydrogen exhibition proseguirà sul Lungomare Caracciolo; nel corso delle quattro giornate i veicoli saranno a disposizione del pubblico per dimostrazioni e test drive dalle 15:00 alle 16:00.