Eventi e iniziative per l’Expo
La Campania stanzia 1,5 mln

26

Fino al prossimo 31 maggio le micro, piccole e medie imprese di tutti i settori economici della Campania possono registrarsi alla procedura on line per la richiesta di contributi fino a Fino al prossimo 31 maggio le micro, piccole e medie imprese di tutti i settori economici della Campania possono registrarsi alla procedura on line per la richiesta di contributi fino a 100 mila euro finalizzati alla realizzazione di eventi e iniziative volti a promuovere al meglio il territorio regionale e le sue eccellenze in occasione dell’Expo di Milano. Sul piatto ci sono risorse complessive per 1,5 milioni di euro. Emergenza Terra dei Fuochi Per far fronte all’emergenza della Terra dei Fuochi e, in particolare, alla perdita di valore e alla riduzione della domanda di prodotti campani, è stato predisposto da Sviluppo Campania, società in-house della Regione, un Piano di fattibilità che propone una strategia di intervento articolata su due livelli: strategia di comunicazione integrata, finalizzata a riequilibrare il complesso tema dell’informazione, che svolge un ruolo decisivo sulla domanda, assicurare un’adeguata comunicazione e proporre infine un’azione di marketing, basata su un background informativo trasparente e corretto; misure di supporto alle imprese agricole e agroalimentari per garantire interventi di adeguamento tecnologico delle produzioni agli standard della Regione Campania e misure per programmi di marketing e distribuzione. Nell’ambito delle misure di supporto alle imprese è prevista la Misura (B2) “Imprese ed Expo”, che ha l’obiettivo di coinvolgere il tessuto imprenditoriale regionale nel processo di costruzione di un palinsesto di eventi ed iniziative, incentrati sui temi della rassegna internazionale di Milano e, in via prioritaria, sulla Dieta mediterranea, per promuovere al meglio il territorio campano e le sue eccellenze. Gli eventi A titolo puramente esemplificativo, i progetti finanziabili dovranno tradursi in mostre, saloni, convegni, workshop, festival, kermesse gastronomiche, degustazioni, show cooking. Nella proposta dovrà essere indicato chiaramente il programma delle attività da svolgere, nonché i giorni e le località di realizzazione dell’evento. Il beneficiario dei contributi dovrà, inoltre, esporre in chiaro il logo della Regione Campania in locandine, depliant, manifesti pubblicitari, nonché in qualsiasi altra forma di comunicazione impiegata. Beneficiari Potranno presentare domanda di accesso alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata (consorzi o reti di imprese), con sede legale o almeno una sede operativa in Campania che siano in possesso di precisi requisiti: tra gli altri, iscrizione al Registro delle imprese presso la Camera di commercio competente; avere assolto gli obblighi contributivi ed essere in regola con le normative sulla salute e la sicurezza sul lavoro; essere attive da almeno due anni e non essere sottoposte a procedure di liquidazione, fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata o altre procedure concorsuali. Spese ammissibili Rientrano tra le spese ammissibili quelle per prodotti e servizi finalizzati all’organizzazione dell’evento, affitto e allestimento dell’area, trasporto di materiali e di prodotti, comunicazione e spese per hostess e interpreti. Tutti i costi in questione dovranno essere integralmente sostenuti e rendicontati entro il 31 dicembre 2015. Risorse e domande A ciascun progetto potrà essere riconosciuta una somma pari al 40 per cento della spesa ammissibile, fino a un tetto massimo di 100 mila euro. La domanda va inviata in formato elettronico, accedendo alla piattaforma informatica Sid (Sistema informativo dipartimentale) attraverso i siti internet www.sviluppocampania.it e www.economia.campania.it.


Risorse complessive 1,5 milioni di euro Contributo Fino a 100 mila euro a progetto Cofinanziamento Fino al 40% della spesa ammissibile Beneficiari Pmi in forma singola o associata (consorzi o reti di imprese), con sede legale o operativa in Campania Scadenza domande 31 maggio 2015 Scadenza rendicontazione spese 31 dicembre 2015