Eventi, show tra vecchie locomotive per “Notturno a Pietrarsa”

18

Uno spettacolo itinerante tra memoria e storia nei padiglioni storici delle locomotive del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, al confine tra Portici e Napoli. Dopo il grande successo di pubblico, ritorna a richiesta lo spettacolo “Notturno a Pietrarsa” in programma domenica 20 gennaio alle 18.30 ideato dall’associazione culturale Karma che ha l’obiettivo di promuovere l’arte e la cultura e valorizzare il patrimonio artistico, storico, paesaggistico e antropologico della regione Campania. I visitatori saranno accolti da una viaggiatrice dell’800 che anticiperà le scene che si vedranno lungo il percorso museale. Qui re Ferdinando II racconterà della nascita della prima ferrovia Napoli-Portici, attori e figuranti riporteranno sulla scena il terribile eccidio di Pietrarsa con un corto teatrale fra le locomotive, racconteranno della storia di un mendicante ai tempi del dopoguerra. A far rivivere i fasti dell’epoca nell’atmosfera dei padiglioni storici saranno gli attori Emiliana Bassolino, Ciro Pellegrino, Ciro Scherma, Diego Consiglio. “Lo spettacolo ha come tema principale il viaggio inteso come viaggio nella storia, nei ricordi, nella memoria e nel museo” dice il regista Antonio Ruocco “Da re Ferdinando II al drammatico e commovente eccidio di Pietrarsa, passando per la littorina. Uno spettacolo itinerante che è un contenitore di memoria con momenti altamente drammatici, altri più divertenti, altri nostalgici. Da tre anni collaboriamo col Museo, e in questi tre anni ne abbiamo visto la crescita grazie al direttore Orvitti, che è aperto a queste iniziative. È l’esempio lampante della parte sana dell’Italia che ama fare cultura”. Antonio Raia, vicepresidente di Karma aggiunge: “Per me che mi occupo delle fonti storiografiche è stata un’emozione ripercorrere la storia di questo posto. Un posto che nasce per volontà di Ferdinando II e che con l’unità d’Italia perde la sua identità originale ma ne acquista poi un’altra come una crisalide che cambia e diventa sempre più bella. Oggi questo museo è una perla di rara bellezza che accoglie tanti visitatori e ci permette di realizzare tanti progetti in collaborazione con la Fondazione”. Le musiche popolari dello spettacolo che si svolge in collaborazione con la Fondazione FS e il Museo di Pietrarsa sono di Enzo Esposito e Mario Guarino. La prenotazione è obbligatoria. Per info: www.karmacultura.it. Domenica 20 gennaio, inoltre, ritorna il Pietrarsa Express, il viaggio su carrozze d’epoca dalla stazione di Napoli Centrale a Pietrarsa. Il biglietto (12 euro per adulto, 6 ragazzo) include il viaggio in treno storico, andata e ritorno, a bordo di carrozze Centoporte, Corbellini, con locomotive elettriche d’epoca E626, e dà diritto alla visita del Museo. Per info: www.museopietrarsa.it.