Eventi storici, una proposta di legge per valorizzare i più celebri palii italiani

67

“Dal successo del Palio di Siena e del Palio dei Normanni, che si disputano in questi giorni, arriva la conferma dell’importanza delle nostre tradizioni anche come mezzo di promozione culturale e turistica delle nostre città e dei nostri borghi. Cortei in costume, rievocazioni e giochi storici si svolgono in tutta Italia e sono parte del nostro patrimonio storico-culturale. Per queste ragioni a inizio legislatura ho presentato la proposta di legge Disposizioni per la promozione, il sostegno e la valorizzazione delle manifestazioni dei cortei in costume, delle rievocazioni e dei giochi storici (AC 66) ora all’esame della Commissione Cultura della Camera. Un testo sottoscritto da oltre 50 deputati e di cui è relatrice la collega Caterina Pes e che è stato abbinato alle analoghe proposte dei colleghi Donati (AC 3804) e Picchi (AC 4085)”. Lo afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente della Camera e primo firmatario del testo unificato sui giochi storici, nei giorni in cui si svolgono alcuni dei più celebri Palii italiani. “Queste particolari forme di rievocazione storica permettono di creare occupazione, turismo e indotto economico. Per ogni manifestazione storica, regata, palio o giostra, si registrano in media circa 24.000 presenze. Il testo unificato definisce queste manifestazioni, istituisce un albo nazionale dei cortei in costume e delle rievocazioni e un fondo per la loro promozione e valorizzazione Questi eventi contribuiscono a quell’intreccio inimitabile di storia, natura e cultura che rende unica l’Italia nel mondo”.