Ex Montefibre, Governo al lavoro per la proroga della Cig

39

Il Governo studierà come trovare i fondi per una mora agli ammortizzatori sociali per gli oltre 300 lavoratori dell’ex Montefibre di Acerra, dei quali oltre la metà è senza alcun sostegno economico da circa nove mesi. E’ quanto ha ribadito il sottosegretario di Stato per lo Sviluppo economico, Andrea Cioffi, nel corso di una visita davanti ai cancelli dell’ex polo chimico, dove ad attenderlo c’erano alcune decine di lavoratori, in cig da 14 anni, che gli hanno esposto le proprie difficolta’. ”Siamo senza alcun reddito da mesi – hanno spiegato le maestranze – siamo stati la merce di scambio per consentire l’avvio dell’inceneritore. Ma non vogliamo assistenzialismo, vogliamo riprendere a lavorare”. Il sottosegretario, alla presenza del sindaco Raffaele Lettieri e dell’assessore regionale al Lavoro, Sonia Palmeri, ha garantito che il Governo ”sta lavorando su un doppio fronte, per cercare nell’immediato una soluzione tampone per reperire i fondi necessari per farvi andare avanti, e per una modifica legislativa necessaria per raggiungere quest’obiettivo, e poi capire cosa fare per trovare una nuova soluzione”. ”Come Regione – gli ha fatto eco Palmeri – abbiamo gia’ chiesto una proroga della cig per l’anno 2018. Cosi’ come abbiamo chiesto una modifica normativa per poter chiedere al Ministero i fondi necessari”.