Expo 2015, la rivincita di Very Bello:
2,2 milioni di accessi in due settimane

16

Dopo le polemiche innescate dalla presentazione del sito ‘very bello’, l’agenda digitale voluta dal ministero per i beni culturali, con oltre mille eventi che animeranno l’Italia durante il periodo dell’Expo, una Dopo le polemiche innescate dalla presentazione del sito ‘very bello’, l’agenda digitale voluta dal ministero per i beni culturali, con oltre mille eventi che animeranno l’Italia durante il periodo dell’Expo, una rivincita per il ministro Franceschini. “In due settimane, da quando e’ stato lanciato il sito ha avuto 2 milioni e 200 mila accessi“: ha detto intervenendo a Expo delle Idee, a Milano. Nei sei mesi dell’esposizione universale si terranno migliaia di eventi e uno degli obiettivi del sito e far si’ che chi arriva in Italia per Expo possa scegliere poi di allontanarsi da Milano e andare a visitare, per esempio, i Bronzi di Riace. “Poco meno del 15 per cento del turismo internazionale – spiega Franceschini – va sotto Roma. eppure li’ ci sono posti meravigliosi come Napoli, le isole, il mare“. Ecco perche’ e’ molto importante il sito ‘very bello’, anche se ha “fatto discutere, ha aperto un dibattito in cui tutti si sono divertiti“. “Un po’ di orgoglio nazionale ci farebbe bene – continua Franceschini -. Non c’e’ paese al mondo che puo’ vantare un offerta di questo tipo. E infatti un sito come very bello non esiste“. Come ricorda il ministro, per alcuni la prima ragione del viaggio e’ culturale, per altri, tipo i cinesi, e’ lo shopping. “Per esempio c’e’ un tour operator cinese che sta lavorando per organizzare un giro degli outlet delle grandi firme“. Con ‘very bello’ c’e’ un’offerta per tutti: “ci presenteremo al mondo con una competitivita’ che nessuno e’ in grado di eguagliare