Export, da Sace 40 mln per chi fa rotta sulla Turchia

15
Sace sostiene l’export l’italiano in Turchia garantendo una linea di credito da 40 milioni di euro erogata da Ing Bank a Yapi Kredi Leasing, destinata all’acquisto di beni e servizi prodotti da imprese italiane, principalmente Pmi da parte di imprese turche. Lo afferma la società del gruppo Cdp in una nota. Sace sottolinea che la Turchia è un mercato strategico per la società, con un portafoglio di operazioni assicurate nel Paese superiore ai 2 miliardi di euro. “Turchia e Italia vantano una lunga storia di interscambi commerciali”, ha dichiarato il general manager di Yapi Kredi Leasing, Ozgur Mara. “Attraverso questa linea di credito garantita da Sace, Yapi Kredi Leasing può finanziare macchinari acquistati dall’Italia ottenendo allo stesso tempo una fonte alternativa di finanziamento a medio lungo termine. – ha dichiarato l’head of Transportation and Special Industries di Sace, Cristina Morelli – Si tratta di una modalità alternativa per canalizzare, sostenere e auspicabilmente aumentare la domanda estera per le esportazioni realizzate soprattutto da Pmi italiane sfruttando la potenzialità del mercato del leasing in Turchia, oggi in forte espansione. Ci auguriamo che questo modello sia replicabile”.