Fab Fud, un contest dedicato alla pizza per il primo anno di attività

235

Al via, lunedì 29 gennaio, il contest #BuonCompleannoFabFud per festeggiare il primo anno di attività e per celebrare la pizza, uno dei prodotti di punta dell’offerta gastronomica di Fab Fud, locale di Pozzuoli (Napoli) diventato un riferimento per gli amanti dell’area flegrea. Il concorso fotografico, voluto dai quattro soci e amici, Enrico, Gianluigi, Meo e Mirko, si concluderà il 18 febbraio ed è riservato agli utenti maggiorenni in possesso di un profilo Instagram. Il concorso, ideato per festeggiare all’insegna della convivialità, invita a dare libero sfogo alla passione per le foto, per i social e soprattutto per la pizza. Con un click si può aspirare a vincere uno dei tre premi in palio: al 1° classificato due biglietti per una partita del Napoli con colazione al sacco firmata Fab Fud; al 2° classificato una cena per due persone presso Fab Fud; al 3° classificato un buono sconto per una cena da Fab Fud. Per partecipare è facilissimo: basterà munirsi di smartphone e ordinare una delle tre pizze raccolte nello specifico menu e create proprio per l’occasione dal pizzaiolo flegreo Carmine Tiano. Poi, bisognerà scattare una foto e postarla su Instagram con i seguenti hashtag: #BuonCompleannoFabFud, #Pozzuoli e #pizza. Inoltre, sarà necessario aggiungere una breve descrizione della pizza scelta e taggare e inserire @FabFud. A chiusura del contest si potrà continuare a votare fino al 25 febbraio. Le pizze ideate per il concorso sono tre e si ispirano all’inverno e al territorio circostante: Delizia al limone con crema di noci, fior di latte di Agerola e Grana Padano Dop. All’uscita dal forno verrà completata con rucola, bresaola selezione Rigamonti, scorza di limone flegreo e olio extravergine di oliva. Poi, la Stracciata farcita con fior di latte di Agerola, Grana Padano Dop e pomodorini del piennolo del Vesuvio gialli Masseria dello Sbirro. All’uscita sarà finita con rucola, stracciata di bufala caseificio Bufalè, pomodori secchi siciliani e olio extravergine di oliva. E, infine, la tonda che ben rappresenta la regione e per questo soprannominata Campania. Qui si troverà crema di papacelle presidio Slow Food, provola di Agerola, Grana Padano Dop, Pomodoro del Piennolo del Vesuvio Masseria dello Sbirro e in seguito all’uscita dal forno sarà ultimata con filetto di tonno Delfino di Cetara.