Fallimenti e debito: a Napoli conferenza internazionale

30

Duecentododici partecipanti provenienti da diversi Paesi: Napoli per due giorni diventa capitale del diritto e dell’economia con lo svolgimento alla 15esima Conferenza annuale dell'”International Insolvency Institute”, un appuntamento che ha toccato diverse metropoli negli anni scorsi e che quest’anno fa tappa in Campania grazie al lavoro di due gruppi legali lo studio Ghia di Roma e lo studio Magrì & Associati di Napoli, che hanno ottenuto la candidatura partenopea con un video girato nei luoghi simbolo della città con rappresentanti del mondo giudiziario, accademico e dell’avvocatura. Nella due giorni sono previsti ventuno convegni articolati in sessioni di lavoro mattutine e pomeridiane. Il compito del ‘keynote’, discorso che di solito svolge una personalità con incarico rilevante a livello governativo o economico, è affidato a Giuseppe Boccuzzi, direttore generale del Fondo interbancario di tutela dei depositi. Lo special guest speaker invece sarà Vito Cozzoli, capo di gabinetto del ministero dell’Economia e dello Sviluppo Economico. Due i cases history che verranno trattati nel corso delle giornate come focus territoriali sul Paese ospitante, l’operazione di ristrutturazione stragiudiziale portata a termine con successo dall’Atitech spa e la problematica giuridica connessa all’applicazione dell’articolo 33 del DL 133 del 12 settembre 2014 (cosiddetto decreto Sblocca Italia) con particolare riferimento alla valorizzazione dell’attivo fallimentare.