Famelab, i giovani Ricchiuti e D’Alelio vincitori dell’edizione 2016

54

Sono Arianna Ricchiuti, studentessa in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, e Domenico D’Alelio, ricercatore presso la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, i vincitori dell’edizione 2016 delle selezioni Napoli di Famelab il talent show della scienza, promosso dal British Council con il coordinamento Italia di Psiquadro e Le Nuvole referenti unici Sud Italia, svoltesi ieri domenica 20 marzo al teatro Galilei 104 a Città della Scienza.

Due gli argomenti che ciascun candidato ha presentato al numeroso pubblico di appassionati di scienza presente in sala ma soprattutto alla giuria composta dal Prof. Danilo Russo, ricercatore in Ecologia presso il Dipartimento di Agraria e responsabile del Wildlife Research Unit del Laboratorio di Ecologia Applicata dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, da Gianluca Pacca, naturalista e comunicatore della scienza presso lo Science Centre di Città della Scienza, e da Fabio Cocifoglia, attore e regista e progettista di eventi di comunicazione teatrale della scienza.

In particolare Arianna Ricchiuti ha presentato un primo intervento sugli organismi tardigradi che vivono nello spazio e un secondo dal titolo ‘Come si muovono i batteri’. “Argomenti scelti in base alle mie conoscenze e a ciò che più mi appassiona – dichiara in una nota la Ricchiuti, risultata prima classificata, e continua “ma soprattutto temi che ho ritenuto interessanti e insoliti anche per il pubblico di esperti. Sono fermamente convinta, infatti, che la biologia sia non solo una scienza meravigliosa ma anche e soprattutto fondamentale per comprendere l’universo”.

Il secondo classificato, Domenico D’Alelio, che ha portato in concorso “Il respiro del mare” e “The dark side of the cuoppo”, si è detto entusiasta di prendere parte a questa competizione “è dal 2003 che mi interesso di comunicare la scienza agli scienziati ovvero di fare divulgazione scientifica a colleghi che non seguono il mio stesso settore di ricerca ma la sfida di comunicare al pubblico di non esperti è di gran lunga più interessante. Mi avvilisce pensare che, ancora oggi, la maggior parte delle persone ignora l’importanza del plancton confondendolo semplicemente con l’acqua sporca del mare”.

L’avventura di Arianna e Domenico è comunque solo all’inizio. Prossima tappa la FameLab Masterclass, il workshop di formazione in comunicazione della scienza che si svolgerà a Perugia dall’8 al 10 aprile, e poi la Finale Nazionale del concorso in programma a Roma il 4 maggio 2016 presso la sede dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana).

Nei loro prossimi esperimenti di comunicazione (teatrale) della scienza il sogno di volare al Cheltenham Science Festival, nel Regno Unito, per la finalissima internazionale a giugno 2016.