Fase 2: Presidente Inail, ‘imprenditori colpevoli solo se vengono violati protocolli sicurezza’

31

Palermo, 16 mag. (Adnkronos) – “Gli imprenditori sono colpevoli solo se vengono violati i protocolli di sicurezza”. A dirlo, in una intervista a La Stampa, è Franco Bettoni, Presidente Inail, dopo le polemiche dei giorni scorsi, sulla eventuale responsabilità penale degli imprenditori nella nuova fase. Le imprese sono preoccupate per il rischio penale da contagio. “Il decreto Cura Italia – spiega Bettoni – qualifica infortuni sul lavoro i ‘casi accertati di infezione da coronavirus in occasione di lavoro’. La denuncia di infortunio da infezione non determina alcun automatismo nel riconoscimento da parte dell’Inail e sulla responsabilità penale del datore di lavoro”. E aggiunge: “Occorre anche accertare il dolo o la colpa del datore di lavoro per mancato rispetto delle norme a tutela della salute e sicurezza”.