Fase 3: associazione parenti, ‘giorno positivo, speranza da prime visite Trivulzio’

35

Milano, 22 giu. (Adnkronos) – “Una giornata positiva, piena di speranza per il futuro. Dopo tre mesi e mezzo alcuni familiari hanno potuto rivedere i propri parenti, un passaggio importante per chi ha potuto varcare l’ingresso e per i fragili pazienti”. Lo afferma Fabio Scottà, vicepresidente dell’associazione ‘Felicita’ nata per dare stabilità organizzativa all’attività del comitato ‘Giustizia e Verità per il Trivulzio’ creato durante l’emergenza coronavirus per riunire i familiari dei degenti della Rsa e che in poco tempo ha raccolto oltre 150 tra parenti e personale sanitario del Pat.