Fase 3: bozza Family act, dal secondo figlio in poi assegno sale del 20%

111

Roma, 11 giu. (Adnkronos) – “L”assegno universale è attribuito per ciascun figlia o figlio, fino ai diciotto anni di età” e “in caso di figlia o figlio successivo al secondo, l’importo dell’assegno universale è maggiorato del venti per cento”. E’ quanto prevede la bozza del family act in possesso dell’Adnkronos e atteso oggi in Cdm. Il provvedimento presta un’attenzione in più per le famiglie con figli disabili: “l’assegno universale è incrementato per ciascun figlia o figlio con disabilità, ai sensi dell’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104”, è riportato infatti nel testo.