Fase 3: Conte, Italia esce da shock senza precedenti, ora guardare al futuro (3)

16

(Adnkronos) – “Ci ritroviamo a gestire un’emergenza e sicuramente, non avendo potuto programmare interventi del genere, ci stiamo misurando anche con delle difficoltà oggettive del Paese: apparati burocratici, mentalità radicate, strategie dei vari uffici pubblici e dei partner privati di questi progetti. Dobbiamo scontare tutte queste novità. Negli ultimi giorni stiamo però assistendo – se guardo ai dati e ai flussi che seguo costantemente – a un miglioramento in questo meccanismo e la sensazione è che anche le imprese bancarie, dopo l’iniziale assestamento, inizino a creare dei flussi di erogazione più consistenti e più apprezzabili”, riconosce il presidente del Consiglio, che oggi vedrà anche i rappresentanti del mondo creditizio.