Fashion, al Milano XL in vetrina il meglio della produzione made in Italy

68

Al via Milano XL, dove 5 cubi di specchi diventeranno il palcoscenico dell’eccellenza made in Italy durante la Settimana della Moda. Dal 12 settembre, passeggiando nelle vie del centro di Milano, sarà possibile incontrare la seconda edizione di Milano XL, la mostra curata dal direttore artistico Luca Stoppini e voluta da Confindustria, Comune di Milano, Mise e Ice. La manifestazione prevede sei installazioni espositive collocate in luoghi strategici della città, “mini padiglioni” di forma cubica con le pareti esterne rivestite di specchi che riflettono le architetture circostanti. Cinque di queste sono dedicate ad altrettanti settori merceologici e produttivi: gioielli, tessuti, cosmetica, occhiali, pelletteria. E sono sponsorizzati dalle associazioni o fiere di riferimento: Federorafi, Cosmetica Italia, Anfao, Milano Unica, Unic, le associazioni che rappresentano in seno a Confindustria circa 67mila aziende, il secondo settore manifatturiero della nostra economia. La mostra vuole fornire un’idea, un’immagine, una mappa del sistema moda del nostro Paese, una filiera senza eguali al mondo, per completezza e qualità, la filiera “allargata” di quello che alcuni chiamano “bello e ben fatto in Italia”. L’intento della “mostra-dimostra”, titolo dell’istallazione, è duplice: il primo è quello di esporre prodotti di alta qualità realizzati dall’eccellenza del saper fare italiano; il secondo è di far conoscere e, appunto, dimostrare la sostenibilità dei metodi, dei criteri e dei sistemi produttivi delle aziende italiane. E’ proprio la sostenibilità infatti il fil rouge che attraversa i sei cubi e spiega il perché del sesto cubo. La sesta installazione, ubicata in Piazza della Scala, esternamente ha un aspetto diverso dalle altre, perché vuole essere “Manifesto informativo”. All’interno del padiglione sarà possibile ascoltare le video-interviste curate da Alan Friedman e legate ai temi della sostenibilità. Questa tematica è “centrale per le imprese, che Confindustria sta sviluppando con un percorso di attività e azioni mirate” ha detto Licia Mattioli, Vice Presidente Confindustria per l’internazionalizzazione. “Sarà l’occasione per valorizzare le eccellenze della filiera della moda” e catturare l’attenzione di un pubblico più ampio e trasversale. Insomma, dal 12 al 24 settembre Milano XL renderà la città il palcoscenico dei racconti delle filiere produttive di eccellenza e delle storie che rendono unico nel mondo il made in Italy.