Fattoria 4.0, si chiude il percorso di accelerazione: in campo Ipe, Suor Orsola, Graded e Netcom Group

129

E’ terminato questa mattina con la presentazione delle idee imprenditoriali e la consegna degli attestati “Fattoria 4.0”, il nuovo percorso di accelerazione imprenditoriale, formativo e applicativo lanciato in Campania da Ipe, Istituto per le ricerche e le attività educative e Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli in collaborazione con Graded, azienda napoletana che opera nel campo dell’efficientamento energetico e delle energie rinnovabili, e Netcom Group, società leader nel testing automation e validazione di software. Tra le tre idee imprenditoriali presentate dai gruppi di lavoro in cui sono stati divisi gli studenti  la commissione giudicatrice ha individuato il progetto vincitore in “Lympha” (gli altri due  sono Datafarm e M-Farm), iniziativa incentrata sull’utilizzo di fonti alternative per coltivazioni acquaponiche che punta sull’efficientamento energetico e la riduzione dell’utilizzo di risorse.
Presenti alla cerimonia di chiusura per Graded, Claudio Miranda, responsabile Ricerca e Sviluppo, tra i docenti dei corsi e componente dell’Advisory Board di Fattoria 4.0, e Giuseppe Gregorini,  Responsabile Area Sviluppo Estero.”Negli ultimi venti anni il tasso di innovazione è diventato esponenziale per il settore agricolo che ha come obiettivo quello di gestire la variabilità in campo e ottimizzare l’uso degli input produttivi al fine di ottenere una maggiore sostenibilità economica, ambientale nonché sociale delle produzioni – spiega Miranda -. Trattori a guida automatica, attrezzature a rateo variabile, sensori in campo, satelliti, big data, droni e Intelligenza artificiale sono solo alcuni dei nuovi strumenti con cui gli agricoltori devono fare i conti. Ma per poter rendere reale in azienda la rivoluzione digitale è tuttavia necessario avere le competenze giuste creando una “cinghia di trasmissione” tra il mondo dell’istruzione e le imprese. Iniziative come quella lanciata dall’IPE vanno esattamente in questa direzione rispondendo alle richieste di un mercato in continua evoluzione”.