Faz, ‘la pretesa di Roma’. Renzi pone questione di potere

26

“Matteo Renzi pone una sorta di questione di potere adesso, non vuol più accettare che l’Italia sia, come lui presume, esclusa dalla leadership”: lo scrive la Frankfurter Allgemeine Zeitung, in un commento nel giorno della bilaterale Merkel-Renzi a Berlino, titolato “La pretesa di Roma”.

“Sulla base delle riforme, pretende con autoconsapevolezza un posto all”head table’ della Ue – si legge -. E anche se forse Renzi dipinge quello che ha fatto in modo più brillante di quel che è, è riuscito tuttavia a realizzare ciò che i suoi predecessori non si sarebbero neppure sognati di fare”. “Ed è anche giusto che la Francia, a volerla giudicare in modo morbido, sotto Hollande sta ferma: una leadership dinamica è un’altra cosa”.

“Tuttavia gli attacchi a Berlino e alla cancelliera hanno qualcosa di teppistico” (“halbstark” in tedesco), aggiunge l’analisi. “Renzi vede Merkel un po’ in difficoltà e provoca una lite, sfruttando il presunto momento favorevole”. “Questo è pensato anche per il pubblico a casa – è la conclusione – ma documenta anche l’ambizione di Renzi.

“Matteo Renzi pone una sorta di questione di potere adesso, non vuol più accettare che l’Italia sia, come lui presume, esclusa dalla leadership”: lo scrive la Frankfurter Allgemeine Zeitung, in un commento nel giorno della bilaterale Merkel-Renzi a Berlino, titolato “La pretesa di Roma”.

“Sulla base delle riforme, pretende con autoconsapevolezza un posto all”head table’ della Ue – si legge -. E anche se forse Renzi dipinge quello che ha fatto in modo più brillante di quel che è, è riuscito tuttavia a realizzare ciò che i suoi predecessori non si sarebbero neppure sognati di fare”. “Ed è anche giusto che la Francia, a volerla giudicare in modo morbido, sotto Hollande sta ferma: una leadership dinamica è un’altra cosa”.

“Tuttavia gli attacchi a Berlino e alla cancelliera hanno qualcosa di teppistico” (“halbstark” in tedesco), aggiunge l’analisi. “Renzi vede Merkel un po’ in difficoltà e provoca una lite, sfruttando il presunto momento favorevole”. “Questo è pensato anche per il pubblico a casa – è la conclusione – ma documenta anche l’ambizione di Renzi.