Fca, De Palma (Fiom Cgil): Nessuna rassicurazione da azienda

168
in foto Michele De Palma, responsabile auto della Fiom

“C’erano grandi aspettative sul futuro degli stabilimenti italiani, in particolare Mirafiori, Pomigliano e Pratola Serra. Non c’è stato alcun tipo di rassicurazione. L’azienda ha confermato che non presenterà un piano industriale complessivo per gli stabilimenti italiani, ma procederà step by step con l’annuncio dei singoli modelli”. È il commento di Michele De Palma, responsabile auto della Fiom, sulla due giorni di confronto tra azienda e sindacati europei del gruppo. “È centrale che ci sia un tavolo condiviso tra sindacati, ministro Di Maio e azienda per tracciare le strategie sul futuro occupazionale del gruppo”, ha aggiunto.