Fca, La Fiom proclama lo sciopero:
Immorale chiedere lo straordinario

36

Otto ore di sciopero sono state proclamate dalla Fiom per il primo dei tre sabati di straordinario (14, 21 e 28 febbraio), comandati nello stabilimento Fiat Chrysler di Pomigliano d’Arco per Otto ore di sciopero sono state proclamate dalla Fiom per il primo dei tre sabati di straordinario (14, 21 e 28 febbraio), comandati nello stabilimento Fiat Chrysler di Pomigliano d’Arco per far fronte ad un’aumento di richieste della Panda da consegnare entro fine mese. I metalmeccanici della Cgil, in un volantino che sarà distribuito nelle prossime ore ai cancelli della fabbrica, invitano i lavoratori a dimostrare che la solidarietà è un “valore che unisce, come dice anche Papa Francesco, quel poco abbiamo, che siamo, se condiviso diventa ricchezza“, aderendo allo sciopero di otto ore proclamato per il 14 febbraio. Secondo la Fiom i sabati di straordinario “non sono l’unica soluzione per fronteggiare l’impennata di richieste“, ed invitano l’azienda ad “istituire il terzo turno ed attivarlo quando lo richiede il mercato, permettendo anche a chi è in contratto di solidarietà di inserirsi nel ciclo produttivo”. “L’impennata di richieste di Panda – concludono – è un elemento positivo che permette di revocare la cig, ma l’utilizzo dello straordinario con circa 2000 lavoratori ancora in cassa integrazione è ingiusto ed immorale. La testardaggine a voler ricorrere al sabato di straordinario appare un ennesimo tentativo di contrapporre lavoratori contro lavoratori“.