Fca, Manley annuncia le nuove nomine: Diventeremo tra i gruppi più redditizi

24
In foto Mike Manley, amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles

Nuove nomine nel gruppo Fca. Le ha comunicate l’ad Mike Manley, in una lettera ai dipendenti del gruppo, aggiungendo che con il piano quinquennale il gruppo diventerà tra i più redditizi tra le case automobilsitiche. “Poiché sono stato ampiamente coinvolto nello sviluppo del piano – scrive Manley ai dipendenti -, posso assicurarvi che è stato realizzato nella piena convinzione che abbiamo competenze e talento eccezionali che ci accompagneranno lungo il percorso per diventare una delle case automobilistiche più redditizie al mondo”. “Non sto dicendo che non avremo sfide da affrontare – aggiunge -. A causa di normative più severe, della forte concorrenza e, probabilmente, di una crescita industriale più lenta a livello mondiale, i prossimi cinque anni continueranno a essere estremamente impegnativi per il nostro settore. Ciononostante, grazie al costante focus sugli obiettivi e alla capacità di adattarci con flessibilità al mutare delle circostanze, che è una delle nostre caratteristiche e qualità distintive, abbiamo una visione chiara, che ci permetterà di realizzare le nostre ambizioni quinquennali”. Tra le nuove nomine, Ermanno Ferrari è nominato ceo di Magneti Marelli. Nella sua nuova funzione, entrerà a far parte del Group Executive Council.
Pietro Gorlier è poi nominato coo della regione Emea. “Pietro – commenta Manley – ha dato dimostrazione di comprovata esperienza in ambito commerciale e industriale con Fca. È un manager esperto a livello globale ed essendo anche figlio di un dipendente Fiat ha un profondo rispetto e un’approfondita conoscenza delle nostre attività in Europa. Pietro manterrà l’incarico di Head of Mopar a livello globale. Steve Beahm assumerà la responsabilità di Mopar in Nord America, continuando a rivestire la carica di Head of Chrysler, Dodge and Fiat Brands in Nord America”. Harald Wester è stato nominato coo di Maserati e manterrà il suo ruolo di chief technology officer. “È un profondo conoscitore del mercato di riferimento dei marchi premium e – scrive l’ad di Fca -, grazie a questa nomina, potrà applicare le tecnologie più avanzate anche a Maserati”. Tim Kuniskis è diventato head of Jeep Brand North America e manterrà le sue responsabilità come Head of Alfa Romeo a livello globale e scrive Manley “applicherà le sue comprovate competenze in ambito prodotti e marketing a due dei brand più apprezzati del settore, entrambi con grandi ambizioni di crescita nel nostro piano quinquennale”. Reid Bigland è stato nominato head of Ram Brand. Reid è già stato a capo del marchio Ram negli anni 2013-2014 facendo registrare sotto la sua guida un incremento delle vendite di quasi il 50%. “Con il nuovo Ram Light Duty Truck, prossimo alla piena produzione, e il nuovo Ram Heavy Duty, il cui lancio sul mercato è previsto per metà 2019 – spiega l’ad di Fca -, Reid dispone del bagaglio di competenze e dei prodotti giusti per portare Ram ad un livello superiore”. Manterrà le sue funzioni a capo delle attività in Canada e delle vendite negli Usa.
Scott Garberding è stato nominato chief manufacturing officer a livello globale. “Scott ha maturato quasi 30 anni di esperienza nel settore in Fca – prosegue Manley -, prima a capo della produzione in Nord America, poi delle attività di Purchasing a livello globale, nel periodo di permanenza in Italia, e in tempi più recenti della Quality a livello globale. Scott ha sviluppato conoscenze e competenze profonde del nostro sistema di produzione a livello mondiale e delle persone al lavoro nei nostri stabilimenti”. Comau e Teksid riporteranno direttamente a Scott, in modo da ottimizzare e massimizzare l’applicazione dei loro prodotti e servizi nelle attività di produzione. Scott sostituirà Stefan Ketter, che all’inizio dell’anno ci ha comunicato l’intenzione di lasciare il suo incarico in Fca. Richard Schwarzwald è stato nominato head of Quality a livello globale. Subentra a Scott Garberding nella carica e vanta oltre 25 anni di esperienza nella qualità automotive e qualità dei fornitori. “Desidero congratularmi con Richard e il suo team in America Latina – propsegue l’ad di Fca – per aver compiuto notevoli miglioramenti a livello di qualità, in particolare per Jeep, incluso il raggiungimento del primo quartile per Jeep Renegade in una recente indagine di valutazione indipendente”. Nella sua nuova funzione, Richard entrerà a far parte del Group executive council (Gec). Correlati a questa nomina, Mark Champine assumerà la responsabilità per la Quality in Nord America e Geraldo Barra assumerà la responsabilità per la Quality in America Latina. “Queste nomine – conclude Manley – contribuiscono ad allineare il nostro team di leadership al conseguimento dei risultati definiti nel nostro piano quinquennale. Sono la garanzia che manterremo il massimo livello di attenzione nel realizzare gli obiettivi e perseguire l’eccellenza in ciascuna delle nostre region e tra i nostri team funzionali. Servono anche a fornire il supporto adeguato ai nostri diversi marchi e a consolidare un approccio rigoroso e disciplinato all’allocazione del capitale”.