Fca, nuovo piano industriale: a Pomigliano arrivano i Suv, la Panda trasferita in Polonia

132

Fiat Chrysler è pronta a concentrarsi, per quanto riguarda la produzione italiana, sulle auto di fascia alta come i nuovi Suv della Maserati e della Jeep, spostando invece all’estero Panda e Punto. La nuovo strategia, secondo quanto riportato da Bloomberg, dovrebbe essere annunciata dal Ceo Sergio Marchionne nella presentazione del nuovo piano industriale (l’ultimo per il super manager) del prossimo 1 giugno a Balocco. I Suv di Maserati e Jeep verrebbero così prodotti nello storico stabilimento di Torino e in uno vicino Napoli e la Panda in Polonia.
Nel dettaglio, secondo quanto riportato da Bloomberg, la produzione di modelli di fascia media come Punto e Mito verrebbe di fatto abbandonata. Lo storico stabilimento di Torino a Mirafiori, in cui oggi si sforna appunto la Mito, verrebbe dedicato a un nuovo Suv della Maserati mentre a Pomigliano d’Arco (vicino Napoli) si punterebbe su un Suv della Jeep con la Panda spostata in Polonia. Anche la produzione della Punto, a Melfi, verrebbe di fatto stoppata. Con questa mossa sull’Italia, Marchionne chiuderebbe il cerchio di una strategia che ha cambiato radicalmente la mission di Fca, nata nel 1899 e diventata poi il simbolo nel secondo Dopoguerra del boom italiano che permetteva a tutti di acquistare e usare anche un auto, appunto una Fiat. Progressivamente, soprattutto dopo l’acquisto di Jeep, Marchionne ha spostato il baricentro del gruppo sul segmento premium seguendo del resto il trend dei principali produttori europei, spingendo le vendite del marchio americano nel mondo e concentrandosi piu’ sulle vetture ibride che sul diesel.