Fca Pomigliano, Fim Cisl: Anticipare l’annuncio delle nuove produzioni

74
in foto Biagio Trapani, segretario generale Fim Cisl Napoli

Fca ferma la produzione nello stabilimento di Pomigliano d’Arco a marzo, e la Fim chiede all’azienda di anticipare ”l’annuncio dell’assegnazione dei nuovi modelli premium per lo stabilimento di Fca”. La richiesta, avanzata dal segretario generale della Fim di Napoli, Biagio Trapani, arriva in seguito alla comunicazione ufficiale di otto giornate di stop produttivo per il mese di marzo (5,12, 19 e dal 26 al 30), che si aggiungono alle 10 svolte tra gennaio e febbraio a causa ”di una flessione di domanda di auto, in particolare delle piccole”. ”Per la Fim – ha spiegato Trapani – è necessario anticipare l’annuncio dell’assegnazione dei nuovi modelli Premium per lo stabilimento di Pomigliano. + di prioritaria importanza declinare gli investimenti per Pomigliano perché il Premium consente di impattare su un mercato di più ampio respiro e nel contempo è necessario per definire i tempi e le modalità di industrializzazione dei nuovi modelli, tema che se non affrontato in tempi brevi potrebbe non coincidere con i vincoli legislativi degli ammortizzatori sociali. I risultati prodotti dallo stabilimento di Pomigliano in questi anni – ha concluso il sindacalista – dimostrano che i lavoratori meritano che il GB Vico venga annoverato tra i siti dove si può investire anche sulle vetture premium”.