Fca, a Pomigliano manifestanti Si Cobas bloccano la rampa accesso

27

Un centinaio di lavoratori aderenti al Si Cobas e ad altri sindacati di base, provenienti da fabbriche di tutta Italia, hanno bloccato per alcuni minuti la strada statale 162 in direzione Napoli impedendo quindi anche l’ingresso alla rampa di accesso allo stabilimento Fca di Pomigliano D’Arco. Un altro centinaio di persone ha bloccato la stessa rampa per impedire l’accesso alla fabbriche alle auto provenienti da altre direzioni. I manifestanti, che si erano raggruppati in presidio nei pressi dei varchi, si sono spostati in corteo sulla rampa, per poi dividersi ad uno degli svincoli dell’asse viario impedendo di fatto l’ingresso alle vetture ad uno degli svincoli che porta ad altri ingressi dello stabilimento, dove ci si appresta al secondo turno di lavoro. I lavoratori, tra i quali anche operai degli stabilimenti Fca di Termoli e Cassino, sono scortati dalle forze dell’ordine che si erano schierate in assetto antisommossa davanti al varco principale della fabbrica. Il gruppo di manifestanti che aveva bloccato la strada statale, si e’ poi riunito con il resto degli operai fermi sulla rampa. Gli esponenti dei sindacati di base, intanto, contestano i dati di adesione allo sciopero resi noti dall’azienda per il primo ed il turno centrale di lavoro, sottolineando che “lo sciopero e’ stato un successo ed in alcune fabbriche si e’ arrivati al 50% di adesioni”.