Fca, Premio Marchionne a 282 figli di dipendenti: 25 i campani

45
In foto Sergio Marchionne
Venticinque ragazzi, figli di dipendenti Fca dello stabilimento di Pomigliano d’Arco (Napoli), sono stati premiati a Torino nell’ambito dei “Sergio Marchionne Student Achievement Awards”. L’iniziativa, giunta alla 24esima edizione, e dallo scorso anno intitolata all’ex a.d. Marchionne scomparso a luglio dopo 14 anni di attività nel gruppo automobilistico, assegna ogni anno circa 2000 premi e borse di studio ai figli dei dipendenti di Fiat Chrysler Automobiles e di CNH Industrial che hanno conseguito i migliori risultati al termine dei cicli di studio di livello medio superiore e universitario, in tutti i Paesi dove i due gruppi hanno una significativa presenza. In Italia sono stati assegnati riconoscimenti a 282 giovani, dei quali 25 sono figli di dipendenti dello stabilimento di Pomigliano, alla presenza del presidente John Elkann, e del chief operating officer della Regione Emea, Pietro Gorlier. “Se volete andare da qualche parte, lasciare un segno – ha detto Gorlier parlando ai figli dei dipendenti – allora prendete dei rischi, sfidate l’ignoto e buttatevi nel mondo senza sapere cosa troverete. Non cercate il lavoro più facile o quello più comodo. Scegliete invece qualcosa che vi metta alla prova e che vi spinga oltre quello che già conoscete. Ci sarà sempre una grande pressione intorno a voi, vi diranno in molti cosa fare e molti saranno pronti a sottolineare i vostri errori. L’unico modo per essere sempre se stessi è quello di decidere con la vostra testa”.