Federico II, si chiude la 5G Academy Postgraduate: ecco i progetti innovativi dei 30 giovani talenti

41

Si chiude la seconda edizione della 5G Academy Postgraduate, un percorso intenso che ha visto oltre 30 giovani talenti impegnarsi nel progetto messo in campo dall’Università degli Studi di Napoli Federico II, Capgemini, leader mondiale nel supportare le aziende nel loro percorso di trasformazione digitale e di business, Nokia, leader mondiale nella innovazione e creazione di reti e tecnologie cruciali per connettere l’intelligence globale attraverso imprese, città, supply chain e società, e TIM, tra le principali realtà ICT in Europa e leader di mercato in Italia.
Sette mesi full time con l’obiettivo di far acquisire ai partecipanti competenze tecniche, gestionali e di consulenza di settore e di favorire il potenziamento del loro mindset digitale e spirito imprenditoriale.
I progetti messi in campo dai talenti, che hanno conquistato le aziende partner, saranno presentati nel corso della cerimonia di chiusura dell’Academy il 19 novembre 2021 alle 11 presso il Polo Universitario della Federico II di San Giovanni a Teduccio. Un evento che si soffermerà non solo su quanto realizzato quest’anno, ma preparerà le basi per i prossimi step.
Cinque i gruppi che hanno sviluppato progetti di grande impatto sociale ed economico. Lavori che spaziano dal realizzare una tecnologia di supporto per pazienti con disturbo dello spettro autistico, al migliorare sensibilmente la qualità di vita delle persone ipovedenti, da opere di efficientamento energetico all’interno degli ospedali alla creazione di piattaforme digitali dedicate all’agroalimentare finalizzate alla realizzazione di prodotti e riduzione dei costi, senza dimenticare progetti dedicati all’intrattenimento, alla musica, al cinema, e alla tecnologia annessa nel post pandemia.
A presentare i progetti saranno gli stessi studenti, introdotti dal saluto del Rettore Matteo Lorito, del Direttore del CeSMA, Leopoldo Angrisani e della Coordinatrice didattica e scientifica della 5G Academy, Antonia Maria Tulino. Al loro fianco il Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, promotore della 5G Academy negli anni da Rettore dell’Ateneo, e Vito Grassi, Presidente del Consiglio delle Rappresentanze Regionali e per le Politiche di Coesione Territoriale e Vice Presidente Confindustria.
L’incontro, che sarà moderato dal giornalista Nicola Saldutti, vedrà la presentazione dei progetti intervallata da un confronto tra esperti come Giorgio Ventre, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Alessandro Puglia, Head of Digital Innovation, Strategy and Transformation di Capgemini in Italia, Marco Ghezzi, VP, Product & Technology Learning Services Nokia, e Andrea Laudadio, Responsabile TIM Academy, Development & Recruiting di TIM, che si soffermeranno sulla fattibilità e spendibilità sul mercato dei progetti presentati e su come l’Academy abbia visto il perfetto funzionamento della rete università-imprese, attraverso la sinergia tra tutte le componenti necessarie alla trasformazione digitale: infrastruttura, servizi, modelli di business, tecnologie innovative.