Federterme e Anpal, patto su formazione e assunzioni

33
In foto Costanzo Jannotti Pecci, presidente di Federterme

Il presidente di Anpal, Maurizio Del Conte, e il presidente di Federterme, Costanzo Jannotti Pecci, hanno firmato il protocollo d’intesa “Rafforzare il rapporto tra scuola e mondo del lavoro”. Il protocollo, elaborato sulla base dell’impegno del Mur a promuovere e sostenere iniziative tese a favorire un raccordo sempre più stretto e proficuo tra il sistema dell’istruzione e formazione e il mondo del lavoro, offre ai giovani studenti interessati a conoscere le dinamiche lavorative del settore termale un significativo sostegno formativo. Il contatto con le aziende termali, infatti, fornirà loro l’occasione di intraprendere percorsi di alternanza scuola lavoro finalizzati a fargli acquisire conoscenza e competenze concrete e spendibili per l’entrata nel mondo produttivo e del mercato del lavoro in ambito termale.
“L’accordo sottoscritto con Anpal”, dichiara Jannotti Pecci “offrirà agli studenti opportunità e strumenti utili all’orientamento professionale e al possibile successo occupazionale e gli aprirà le porte ad un settore – quello termale – che, offre una variegata serie di possibili sviluppi personali e di crescita, facendogli conoscere i diversi modelli e le buone pratiche del settore, valorizzandone le capacità”. Del Conte aggiunge: “Se consideriamo che l’Italia è il Paese europeo che vanta il maggior numero di stabilimenti termali è facile comprendere come il termalismo possa rivestire un ruolo sempre più importante nell’economia nazionale soprattutto dal punto di vista della crescita occupazionale. Sappiamo che il settore del benessere e della cura della persona in generale costituisce un grande bacino di opportunità lavorative ed è per questo che vanno incentivati e realizzati specifici percorsi formativi che arricchiscano lo sviluppo professionale dell’operatore termale”.