Femminicidio: Carfagna, ‘con rischio reiterazione reato ci vuole custodia cautelare’

13

Roma, 27 ago. (Adnkronos) – “Gli ultimi casi, e specialmente quello della povera Vanessa Zappalà, ci dicono che il problema non sono le norme ma la loro applicazione. Il pericolo di reiterazione del reato è, nei nostri codici, uno dei motivi che giustificano l’arresto anche in attesa di giudizio: deve essere usato ovunque una donna segnali un concreto rischio, ovunque ci siano precedenti che fanno temere per la sua incolumità”. Lo dice Mara Carfagna, ministra per il Sud, in un’intervista a ‘Il Giornale’. E a proposito del referendum che potrebbe portare all’abrogazione della relativa norma, in una dichiarazione a ‘Il Fatto quotidiano’, aggiunge: “è contraddittorio invocare una società più sicura per le donne e poi smantellare i presidi che tutelano la loro sicurezza”.