Ferragosto, oltre 6.200 visitatori al Museo di San Gennaro

107

6227 visitatori, record assoluto di presenze in una sola giornata per il Museo del tesoro di San Gennaro, migliaia di persone pazientemente in fila in Via duomo, visite guidate gratuite e prezzo speciale di euro 3,00, chiusura inizialmente prevista alle 17,30 e poi posticipata di due ore per consentire, a tutti coloro che erano in coda da ore, di accedere al tesoro. Sono questi alcuni dei dati entusiasmanti di un Ferragosto con l’arte giunto alla sua XIV edizione con la novità che il Museo del Tesoro di San Gennaro non è stato affollato, come da tradizione in questa giornata, dai soli napoletani, ma da numerosissimi turisti provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo. Una giornata, quindi, che ha confermato ancora una volta come Napoli sia diventata una meta turistica per eccellenza e come soprattutto non deluda le aspettative di chi ha deciso di trascorre, per piacere o gioco forza, le vacanze in questi giorni in città. Sin dalle 9,00 di ieri si sono formate lunghe file per accedere all’evento del giorno dell’Assunta ideato e promosso dal marchese Pierluigi Sanfelice di Bagnoli, componente della Deputazione e che si ripete ogni 15 agosto dal 2004 nel Museo del Tesoro di San Gennaro. Coinvolta la Cappella del Tesoro di San Gennaro dove il marchese Pierluigi Sanfelice, unico rappresentante di quelle famiglie napolitane che firmarono nel 1527 il voto che impegnava la città per la costruzione della cappella del Tesoro, ha raccontato San Gennaro con una visita guidata proprio all’interno della storica Cappella partenopea. Per tutta la giornata poi sono proseguite senza sosta sino alle 19,30 le visite guidate condotte dal direttore Paolo Jorio nel Museo del Tesoro di San Gennaro. Grande l’ammirazione dei napoletani e dei turisti che non conoscevano la ricchezza e la bellezza di uno dei patrimoni più importanti al mondo considerato dagli esperti superiore a quello della corona d’Inghilterra, ma anche forte la sorpresa nel constatare che il tesoro di San Gennaro non sia solo l’esposizione di una straordinaria collezione d’arte e di gioielli, bensì rappresenti la storia di un popolo, della sua fede verso il proprio santo Protettore, e l’essenza della grande cultura e della antica civiltà napoletana. Il Museo ad agosto rimarrà aperto tutti i giorni dalle 9,00 alle 17,30.