Festa al Tam per i cinquant’anni del produttore cinematografico Geatano di Vaio

120
in foto Luigi de Magistris, sindaco di Napoli e Gaetano Di Vaio, produttore cinematografico, titolare di “Bronx Film”

Di Maridì Vicedomini

Atmosfera festosa al “Tam”, celebre ritrovo di Nando Mormone situato nel cuore del quartiere “Chiaia” di Napoli per il compleanno di Gaetano Di Vaio, produttore cinematografico, titolare di “Bronx Film” che ha inteso celebrare la fatidica soglia dei cinquant’anni all’insegna dell’amicizia e degli affetti veri. L’evento si è svolto martedì 27 febbraio ed ha visto la partecipazione in primis dell’amata compagna di Di Vaio, l’avvocato Fulvia Guardascione, dei figli Enrico, Francesco ed Antonio, dell’intera famiglia e di esponenti del mondo delle Istituzioni e dell’audiovisivo quali il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris con la moglie Maria Teresa, Maurizio Gemma, Direttore della Film Commission Regione Campania, l’avvocato Domenico Ciruzzi , Presidente dellla Camera Penale del Tribunale di Napoli con la consorte, l’attrice Antonella Stefanucci, i registi Lamberto Lambertini, Carlo Luglio, Guido Lombardi, Romano Montesarchio, Tony D’Angelo, Marcello Sannino, Diego Olivares, lo scrittore Maurizio Braucci, i produttori Dario Formisano (Eskimo) , Nando Mormone (Tunnel Produzioni), gli artisti Enzo Gragnaniello, Peppe Lanzetta, Nelson, Franco Licciardi, Eduardo Angeloni e consorte, il team di Bronx Film rappresentato dalla dinamica Giovanna Crispino ed Antonio Alessi. Ad accogliere gli ospiti ghiacciate” bollicine” accompagnate da delicati finger food. Visibilmente emozionato , Gaetano Di Vaio, ha voluto omaggiare tutti gli invitati, espimendosi in un breve ma toccante discorso, che ha ripercoso la sua vita estremamente complessa, ricordando alcune tappe fondamentali del suo percorso di vita quali il suo incontro con Abel Ferrara, noto attore e regista hollywoodiano, ed il forte e costante sostegno nei momenti di difficoltà dell’amico Peppe Lanzetta, mettendo altresì in luce due punti essenziali: come l’arte costituisca uno strumento prezioso ed insostituibile per potersi riscattare da situazioni non facili e come sia fondamentale per la serenità mentale ed interiore di un uomo, coltivare quelli che sono gli affetti familiari ed amicali basati essenzialmente su sentimenti puri quali la lealtà e la stima. Molto applauditi gli interventi musicali di Enzo Gragnaniello, Peppe Lanzetta, Franco Licciardi e Nelson che, impadroniti del palcoscenico, si sono esibiti in più brani, da “Vasame” a “Passione” coinvolgendo lo stesso festeggiato nell’interpretazione del celebre struggente pezzo “Cu’mme”. Prelibato il dinner buffet con un menu prettamente partenopeo, Dulcis in fundo: il soffio delle 50 candeline di big Di Vaio adagiate su una mega torta a più piano oro e nera sullo sfondo di un suggestivo spettacolo pirotecnico all’esterno.

in foto Luigi de Magistris, sindaco di Napoli e Gaetano Di Vaio, produttore cinematografico, titolare di “Bronx Film”