‘Festa della donna in salute’ per studentesse La Sapienza

21

Roma, 7 mar. (AdnKronos Salute) – Una giornata dedicata alle studentesse e a tutte le donne dell’università La Sapienza di Roma, improntata sul benessere fisico e psicologico. E’ la II edizione della “Festa della donna in salute”, organizzata per l’8 marzo, dall’associazione studentesca ‘Sapienza in movimento’, durante la quale sarà possibile sottoporsi gratuitamente a controlli clinici, come il pap test, in un ambulatorio mobile, assistite dal personale esperto di Artemisia Lab; accedere all’infodesk per la prevenzione delle infezioni sessualmente trasmissibili, curato da Anlaids Lazio insieme a psicologhe e sessuologhe del Dipartimento di psicologia dinamica e clinica, e informarsi sui linfonodi al seno nello spazio promosso da Lilt Roma. Sarà inoltre previsto uno spazio dedicato alle visite generiche.

“Diffondere la cultura della prevenzione è uno degli obiettivi che anima da oltre 30 anni Artemisia Onlus. Vogliamo essere una risorsa per lo sviluppo di innovativi progetti sanitari a servizio delle fasce sociali più disagiate del territorio di Roma Capitale e di tutta la Regione”, spiega Maria Stella Giorlandino, presidente di Artemisia Onlus.

“In questa giornata – prosegue – puntiamo sulla prevenzione e sulla riduzione del numero di donne colpite dal tumore del collo dell’utero. Questo cancro ha una grave incidenza sulle donne e i sintomi compaiono quando la malattia è già in fase avanzata. Un semplice test di screening è in grado di salvare una vita e di stabilire l’eventuale aggressività di una lesione precancerosa. L’anno scorso – riferisce – ne abbiamo eseguiti in una sola giornata circa 1.200. Vogliamo garantire la possibilità di prevenire questo rischio a un numero sempre maggiore di donne, di qualsiasi età e fascia sociale, perché favorire la diffusione di una cultura della prevenzione è una sfida che vogliamo vincere a tutti i costi”.