Festival dei Sapori, a Paupisi boom di visitatori

18

Si è chiuso a Paupisi il sipario sul Festival dei Sapori e degli Artisti di Strada – 45esima Sagra del Cecatiello che ha visto una vera e propria invasione di buongustai per le strade del paese addobbate con 4mila bottiglie di plastica, tante bandiere, luci, festoni e ben 600 ombrelli. Una organizzazione impeccabile grazie alla forte sinergia, e fruttuosa collaborazione, tra Comune di Paupisi e Pro Loco con il patrocinio della Regione Campania, dell’Università degli Studi del Sannio e dell’Iicg regionale. Ed è grande la soddisfazione da parte del sindaco Antonio Coletta per la riuscita dell’edizione 2018: raggiunti gli obiettivi di puntare alla valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche del territorio paupisano e di offrire spettacoli di spessore. Tutte le iniziative sono state gradite e partecipate, in particolare il raduno di moto e il primo Palio delle Contrade. Apprezzate le numerose esibizioni degli artisti di strada, nonché gli altri spettacoli musicali che hanno allietato le serate, incorniciando l’immenso ristorante a cielo aperto che è diventato Paupisi nelle diverse serate.
“Siamo partiti con condizioni meteorologiche avverse nella prima serata di venerdì – afferma Coletta – in forza delle quali la serata si è svolta praticamente a metà con l’annullamento degli spettacoli. Pur tuttavia, abbiamo deciso congiuntamente con la Pro loco di recuperare la serata il lunedì. Devo dire che mi ha fatto un certo effetto osservare gli avventori gustare piatti di cecatielli, padellaccia, spezzatino e montanare, addirittura con l’ombrello , sotto la pioggia . Segno questo certamente che le nostre pietanze sono particolarmente apprezzate e coloro che partono anche da lontano per non perdersi questo magnifico evento, sono disposti addirittura a sorbirsi il maltempo pur di deliziare il palato. Così, dopo due serate eccezionali per partecipazione, il sabato e la domenica, la serata del lunedì ha smontato anche lo scetticismo di chi era convinto che l’afflusso di persone sarebbe stato nettamente inferiore : anche l’ultima sera si sono registrate numerosissime presenze”. Ed ecco l’annuncio del primo cittadino : “Si potrebbe valutare l’idea di estendere l’evento ad una settimana intera, ma è solo un pensiero embrionale che va studiato e misurato attentamente insieme alla Pro Loco, che si è data un gran da fare per l’allestimento di stand, spettacoli, decorazioni , grazie al suo direttivo , alle cuoche e ai tanti volontari. Magnifica anche la domenica , con il raduno dei bikers al mattino e il corteo storico di Melizzano con gli sbandieratori che hanno sfilato per il centro del paese , culminando il tutto con una gradevole gara di tiro con l’arco tra le contrade. Lunga vita alla sagra – conclude Coletta – e grazie a tutti coloro che si sono prodigati per la buona riuscita dell’evento , un grazie alla pro loco e al presidente Orsillo”.